lunedì 9 gennaio 2012

2012

Dopo un lungo silenzio sono tornata!
Sono stata in ferie, avrei potuto scrivere ma non ne avevo voglia, ormai l'apatia mi rapisce ad ogni festività un po' come se il lavoro mi distraesse dalla mia vita.
Insomma ecco, sono tornata appesantita, non tanto per i dolci e le cene di questi giorni, anche perché i dolci natalizi non mi piacciono e niente cene esagerate in famiglia: da noi il Natale non si festeggia e non perché non siamo credenti, ma perché se non fossi io ad andare su dai miei a trovarli, col cazzo che si passerebbe il Natale insieme!
Dicevo? Ah si, son tornata appesantita ma non dal cibo ma dalle preoccupazioni e, onestamente, posso dirlo? Mi sono rotta i coglioni di stare così!
Non è che possibile che io non sia felice e serena soltanto perché non ho il coraggio di dire ciò che va detto, io non ne posso più!
In alto nella lista ci sono i miei genitori che son sempre pronti a far polemica e a chiedermi, a 30 anni suonati, dove sono e cosa faccio come se poi non lo sapessero visto che abitano sotto di me ma son sempre a rompere le palle di sopra!
Che cosa andrebbe detto loro? Che è inutile che mi chiedano dove vado o cosa faccio se poi non credono alla risposta.. ma allora, porca puttana, che cazzo chiedi a fare?
E poi tutti quei bigliettini di merda che mi lasciano con su scritto che sono maleducata e stronza, come se io a 30 dovessi ancora rendere conto loro di quel che faccio ma che se lo infilino in culo il bigliettino!!
Non se ne può più proprio! E mi tira pure il culo pensare di andare in affitto da qualche altra parte visto che io una casa ce l'ho e andare a pagare l'affitto perché i miei genitori pensano ancora di poter pianificare la mia vita, mi sembra una cosa ridicola.
Sempre affacciati a quel terrazzo di merda per controllare i miei movimenti e sempre pronti a fare ripicche o minacce usando la cagnolina.
Non se ne può più per Dio!!!
E poi l'altro scoglio sono i sentimenti, ma questo tassello più riservato va discusso in privato e non spiattellato su un blog.

0 pensierini:

Posta un commento