giovedì 31 maggio 2012

Buono Spa romantico

Oggi scade il buono che avevo amorevolmente comprato ad ottobre del 2011.
Pensavo fosse carina come cosa, permetterci due giorni romanticissimi con la spa solo per noi e due calici di spumante, pensavo fosse La Serata Giusta con la L, la S e la G maiuscole.
Poi sono successe un po' di cose e pensavo che questo buono avrei potuto utilizzarlo per ricucire una situazione  ormai deteriorata.
Ci ho creduto tanto, sia nel primo che nel secondo intento, ho riposto un sacco di speranze.
Poi quando ho avuto la conferma che proprio non era possibile, ho fatto finta di dimenticarlo sulla mensola fino a che non sarebbe scaduto.
Oggi scade e con oggi decade anche l'ultima cosa che ci legava.. oddio non ci legava più niente da un pezzo nemmeno più l'amicizia, però ecco mi fa così.
Non rimpiango quello che c'è stato, perché nel bene e nel male l'ho vissuto appieno e non ho rimorsi, non dopo gli ultimi accadimenti; quindi è stata una storia che mi è scivolata via dalle mani e che, grazie al cielo, non ha lasciato strascichi ma solo pensieri positivi.
Non sono completamente soddisfatta oggi, sto vivendo la vita come viene e questo è sicuramente un bene per certi aspetti, mentre per altri no. Mi rigenera da un lato ma mi snerva dall'altro.

Brum brum

Questa notte ho sognato di guidare la moto, che sensazioni!
Fortunatamente l'ho venduta, mi piaceva andarci, la sensazione del vento sui capelli, la potenza dei cavalli sotto il sedere...
Ma poi non ho avuto il coraggio di fare l'otto e dopo una prima caduta ho avuto anche il terrore del peso che gravava su di me.
Eppure.. che bella sensazione questa notte in sogno.. chissà magari più avanti ci riproverò..

mercoledì 30 maggio 2012

Indecisioni


Malinconia portami via..
Mi ritrovo a sedere sull'orlo di un burrone senza sapere come ho fatto ad arrivare fino a qui.
Non mi sento triste, non mi sento poi nemmeno così male, sola si, ma non è una questione di soffrire la solitudine, semplicemente di affrontarla, per la prima volta in vita mia.
Sono contenta del modo in cui ho reagito questa volta, ovviamente sempre anche grazie al mio angelo custode in carne ed ossa (e pure nerd!).
Ora sono in bilico.. mi lancio nel vuoto o no?

martedì 29 maggio 2012

Inutile

E' inutile che hai le tette d'acciaio se poi il cervello  sa solo scoreggiare...
Ancor più stupido è chi si sofferma solo sulla prima cosa e sorvola sulla seconda..

Sono irrequieta

Sono irrequieta, sappiatelo.

sabato 26 maggio 2012

Bisogno di..

Frivolezza.. In questo periodo più che mai, invece puntualmente prendo tutto troppo seriamente.
Perché non riesco ad essere bionda dentro?

Mha..

Auguri bambolotto!
Ti voglio bene..


venerdì 25 maggio 2012

Aggraziata

Praticamente lavoro con soli uomini e già i più maliziosi potrebbero fraintendere..
In ufficio siamo più o meno una trentina di persone e ci sono tre ragazze: una sono io e le altre due fanno soltanto metà giornata quindi niente mensa insieme né tanto meno pausa pranzo.
Visto che l'interazione maggiore avviene in pausa pranzo, posso ritenermi l'unica ragazza dell'ufficio, quella coccolata, la piccola dolce mascotte... no.
Sono un camionista moldavo, il mio nome è Yuri o Igor, non ricordo.
Ho l'innata capacità di essere sbocacciata tanto quanto cinque uomini ubriachi messi insieme, me ne accorgo eh, sia ben chiaro.. è che poi non c'è niente da fare, non so trattenermi.
Di capacità innata ne ho pure un'altra: non ho peli sulla lingua e non ho vergogna alcuna (per lo meno in ambito lavorativo perché nella sfera personale è tutt'altra cosa), così quando c'è da parlare di cose imbarazzanti sono sempre in prima fila e faccio la mia "porca" figura (in senso lato).
Ormai i miei colleghi mi conoscono quindi non fanno più una piega e, anzi, il più delle volte mi considerano un maschio alla pari, come quando R. mi ha detto "Dai, vieni a fare fit boxe è pieno di figa!".
Il problema si pone quando nel gruppo o durante la discussione c'è qualcuno non abituato a vedere impersonata cotanta grazia e delicatezza dentro uno scaricatore di porto e allora basta una mia battuta sconcia per notare due cose, i miei colleghi che continuano a parlare e interagire come se niente fosse e lo sguardo perso e silenzioso della persona presa in contropiede.. ma generalmente l'imbarazzo e il silenzio dura giusto il tempo di un rutto (giusto per stare in tema..).
Insomma, adoro i miei colleghi e mi piace l'ambiente in cui sono capitata: non è da tutti!
Se poi aggiungiamo che non ci sono donne e quindi niente rivalità e pochi scassamenti di palle.. direi che è l'ambiente lavorativo perfetto!


giovedì 24 maggio 2012

Dimenticanze

Quando incomincio a stare bene, incomincio anche ad ingrassare..
Correre, correre, correre, sono ancora in tempo.

Cose 2.0

Come ogni volta mi ritrovo a voler provare a tirare le somme, non tanto dell'anno passato, del mese passato, semplicemente lo faccio ogni qualvolta vorrei avere un confronto di quel che è stato e di quel che sarà.
Perché, parliamoci chiaro, scrivere aiuta, è una sorta di psicoanalisi da autodidatta, in fondo è molto utile ritrovare emozioni e sensazioni su un post perché rileggendoli pare di rivivere le stesse cose e, al tempo stesso, rileggere le proprie riflessioni o i propri scazzi del momento può aiutare a capire quanto fossi fulminata in un certo periodo di tempo.
Insomma tutto questo giro di parole per dire che, visto che qualcuno mi ha messo la pulce nell'orecchio, ho dato una letta ai miei post vecchi e.. sticazzi!
Sì vero, un po' paranoica forse, complessata anche, ma con tanta voglia di riscatto.. per farmi un'idea ho letto anche questo blog qua: e mi sono accorta che le fasi della crisi sono più o meno standard per tutti.
Ho tirato un sospiro di sollievo.

Ora, visto che sono dell'idea che sono riuscita a fare un balzo avanti per tante cose, come ad esempio lo stare da sola (ne vogliamo parlare ancora? No, dai..), il saper dire, anche se a fatica, le cose come stanno, il rapporto coi miei genitori (che però non so spiegarmelo perché è venuto come conseguenza del mio stare meglio con me stessa) ci sono dei piccoli perfezionamenti che andrebbero fatti, ad esempio le mie n-mila manie:
  1. i capelli: li odio, si insinuano dappertutto e me li sento giù nella schiena, me li sento ovunque anche in questo caso mi sono un po' ammorbidita, non scoperchio più tutto il letto a caccia dei capelli morti nascosti a meno che... a meno che io non abbia le lenzuola di flanella. No, non c'è verso, là le cose cambiano e qui maledetti vanno stanati! Fortunatamente mi son fatta violenza di non comprare lenzuola matrimoniali di flanella: meglio soffrire il freddo che l'insinuarsi in ogni posto di quei malefici mentre dormo.
  2. il saper dir no: No, questo sconosciuto! Aihmé quando di fronte a me ho una persona cui voglio bene non ci sono cazzi, non riesco proprio a deluderla e così mi ritrovo cene, passeggiate, uscite, bevute (..e mi fermo qui che è meglio..) che non vorrei fare.
    Ottengo anche l'effetto contrario perché comunque una cosa fatta contro voglia si vede eccome e così usciamo delusi in due.
  3. L'isola che non c'è: e basta con sto orologio biologico! Che cazzo c'avrò voglia di figliare che nemmeno un cane so mantenere! Sta fissa poi.. temo sia stata inculcata come tante altre mie paranoie da strascichi tirati dietro dagli ex.
    Il mio motto sarà "meglio sole che male accompagnate, l'importante è essere depilate!"
Detto questo passo e chiudo che è meglio..

mercoledì 23 maggio 2012

Pubblicità progresso


Bè, questa onestamente mi mancava e, dopo aver letto l'articolo su pinkblog, non potevo non farlo mio.
L'unico appunto è che io non ho mai comprato preservativi e credo mai li comprerò.
La trovo una prerogativa maschile, vero è che, grazie all'emancipazione, ognuno potrebbe fare la sua parte però.. anche no!
Fino all'anno scorso  ho investito 15 euro al mese in pillole anticoncezionali per poter amoreggiare liberamente e follemente col mio partner.. ditemi che non è emancipazione questa!!

Ah poi un altro articolo della serie "ma no, dai!" eccolo qua.
Direi che descrive pari pari il mio profilo psicologico..

martedì 22 maggio 2012

Dania

Sono riuscita a ritrovare una blogger che leggevo tanto tempo fa, poi si è persa fra le varie migrazioni dei miei innumerevoli pc scomparendo inesorabilmente dai miei preferiti..
Oggi per caso, bloggando qua e là, l'ho ritrovata.. un po' più malinconica ma sempre piacevole e soprattutto malinconica al punto giusto per descrivere il momento che sto vivendo.
Non sono single da un anno come lei, questo no, lo sono da quasi cinque mesi, anche se in realtà mi sono accorta di esserlo veramente soltanto due mesi fa.
Che poi uno dice "eehhh, cinque mesi soltanto!" 
E.. sti cazzi! 
Non mi è mai capitato di star sola per un periodo così lungo, mi son sempre data da fare dai miei bellissimi 16 anni in su, che poi detta così sembra lo star system della zoccolaggine e invece no, le mie storie sono sempre state lunghe e durature (nella media dei due/tre anni) con qualche sbandata ogni tanto, qualche piccolo inciampo, qualche buca..
Insomma tutto questo per dire che io mi ci sono ritrovata in questo post qua

lunedì 21 maggio 2012

Info di servizio

Volevo dire a colui o colei che ha cercato per ben 39 volte la frase " sara scavolino blog " che non è scavolino ma è proprio Scavolini!
Sì, proprio come le cucine, il basket e la pallavolo!

Faccio cose, vedo gente..

Sto tergiversando, ma tornare a scrivere dopo mesi di silenzio non è semplice.
E' come bussare alla porta di un vecchio amico che non vedi da tempo ed avere un certo timore reverenziale quando costui ti fa entrare.
Ecco, io sono nella fase "mi sto pulendo i piedi sul tappetino".
Per quello che riguarda la mia vita sto ripartendo da me, non senza qualche bel casino sulla groppa, anche perché è ciò che mi contraddistingue.
Quindi bando alle paranoie (che anche di quelle ce ne sono fin troppe), faccio cose, vedo gente!
Onestamente ripenso ancora con nostalgia ai miei 18 anni a quando, convinta come non mai, pensavo che a 23 anni sarei stata già sposata.
Poi sono arrivati i 20 e mi sono detta che si poteva fare un piccolo cambiamento e innalzare l'età ai 30.
Bene.. di occasioni ne ho avute eh! Almeno tre! 
Non sono sposata, ecco..
Non che sia una priorità assoluta, è solo che ne stavo parlando proprio sabato sera con un amico e.. niente ho pensato che è proprio strana la vita.. che tu parti con poche idee molto chiare e invece poi, non va quasi mai come si è progettato.
Però sto ricominciando ad amare me stessa, cosa su cui non mi sono mai soffermata, mi piaccio? Non saprei dirlo ancora.. è prematuro! Mi son sempre preoccupata di piacere agli altri..
Bando alle ciance.. tra poco è il compleanno di una super super persona a cui voglio tanto tanto bene..

martedì 15 maggio 2012

Meditando

Ci sto pensando eh, giuro!
L'ho promesso ad un paio di persone (non di più), sto meditando di tornare a scrivere in questo blog.
Credo di sentirmi meglio, capitemi, è stata una bella batosta: obiettivi, progetti, belle parole.. il tutto volato per aria in men che non si dica.
Mi sto rialzando, piano piano, mi raccomando.
Ecco niente volevo solo ringraziare quella gran persona che mi ha "grattato" da per terra, si è presa cura di me, ha asciugato le mie lacrime, si è premurato di cucinare quando il cibo era l'ultima cosa che mi passava per l'anticamera del cervello, che mi ha offerto un posto letto nei momenti più bui, che mi ha spronato, che mi ha fatto capire che la vita è anche questa...
E non è la prima volta.. è già la terza!
Mi spiace non potergli dare ciò che vorrebbe o di prendermi cura di lui come desidera, ma vorrei dirgli che gli sono riconoscente a vita.. anche se non si vede granché!