lunedì 1 ottobre 2012

A volte ritornano..

Eccomi tornata dalle ferie. Che io mi ricordi, non ho mai viaggiato a settembre, ho sempre fatto le solite banalissime e costosissime settimane di agosto.

In breve il viaggio si è articolato così:
Madrid dal 15 al 20 (dedicando un giorno a Toledo)
Valencia dal 20 al 23
Formentera dal 23 al 26
Ibiza dal 26 al 29

Prima di partire mi sono documentata abbastanza ma ho scoperto che non è mai troppo! C'è da dire che non ho mai fatto una vacanza "fai da te" come questa volta, mi sono sempre affidata alle agenzie viaggio quando si trattava di andare all'estero.
Devo dire però che è uscita splendidamente bene anche se, col senno di poi, avrei limato un giorno a Madrid e forse uno a Valencia per dedicarlo a Ibiza.
Non lo avrei mai detto.. Ibiza.. una rivelazione unica e non di sicuro per le discoteche visto che sono una che mal concepisce la disco.

Consigli e notizie per chi, magari tramite motore di ricerca, approda al mio sito per organizzarsi una vacanzina in Spagna ce ne sono: uno su tutti è evitare la madrid card se, come me, l'interesse per i musei è pari a zero, oppure limitarla a uno o due giorni.
Io, consigliata da blog e siti, ho fatto quella da 120h e per "consumare" quello che avevo speso ho fatto anche visite "giusto per".
Se poi uno è un fanatico dei musei, allora non dico niente, compratela pure!
Per quel che riguarda i trasporti a Madrid, invece, occorre assolutamente fare l'abbonamento turistico per metro, bus e cercanias: io ho fatto quello da 5 giorni anche se poi sono rimasta a Madrid 6.
La cosa conveniente è farlo in  aeroporto perché l'abbonamento comprende anche il tragitto aeroporto-Madrid altrimenti costerebbe tipo sui 4 euro.
No, scusate io l'ho fatto in aeroporto, ma forse se lo facevo via web avrei potuto risparmiare, ma non sono sicurissima, verificate, l'idea che volevo far passare è che non conviene farlo una volta arrivati a Madrid ma prima giusto per "guadagnare" i 4 euro del tragitto da/per aeroporto.
Se volete spostarvi in treno per visitare, come noi, Toledo, non abbiate paura dei costi dei treni (come ho letto in alcuni blog), i costi sono contenuti, viaggi comodo da Dio, e la qualità del servizio, della pulizia e di tutto quello che vi può venire in mente non è minimamente paragonabile a Trenitalia: in Spagna i treni sono diecimila spanne sopra e, per fare un esempio, Madrid - Valencia è costato meno di 40 euro con l'alta velocità.
Consigli e info su Valencia: la metro fa schifo o per lo meno, provenendo da Madrid appare ridicola, secondo me alcune zone sono anche coperte molto male ma poco importa perché facendo l'abbonamento turistico si possono utilizzare indistintamente metro e bus.
Al contrario di Madrid, qui vi consiglio caldamente di acquistare la Valencia tourist card perché lei stessa comprende trasporto pubblico urbano gratuito e sconti alle principali attrazioni di Valencia.
Io ho fatto quella da 72h ed ho sfruttato molto di più i bus che ne la metro.
Una cosa la quale ho preso in considerazione troppo tardi è lo spostamento in bicicletta: Valencia è una città a misura di bici, quindi per chi sta cercando info utili, secondo me è da prendere in considerazione anche questa opzione.
Su Formentera, l'unico consiglio è per chi ha un po' di tempo da dedicarle: noleggiate la bicicletta, io di tempo ne avevo poco e così.. motorino.
Consiglio su Ibiza? Non bisogna avere pregiudizi, come li ho avuti io, Ibiza è bellissima di giorno e molto alternativa di notte e le spiagge non hanno nulla da invidiare a quelle di Formentera. Qua però o vi spostate in motorino (almeno un 125cc perché come isola è grossina) o in macchina (ma poi dovete aver la fortuna di trovare un parcheggio); niente bus, ne passa uno ogni morta di papa.

Ah, un'ultima cosa.. consigli sulla valigia. Io temevo di patire un po' il freddo, mai idea fu più sbagliata: felpa e giubbino pesante mai usati. Tra l'altro avevo anche "pochi" kg a disposizione con ryanair, avrei dovuto fidarmi un po' più dei svariati siti sul meteo che avevo preso in considerazione.
Se dovessi rifare un viaggio in Spagna con le stesse modalità, probabilmente mi limiterei al bagaglio a mano, anche se per due settimane può sembrare pochino, mi doterei di sapone di Marsiglia e, al limite, farei la brava massaia lavando all'occorrenza.

0 pensierini:

Posta un commento