mercoledì 3 ottobre 2012

Valencia

7 GIORNO
Città delle scienze
Colazione abbondante per partire e poi visita all'Oceanographic, sono stata ad Oltremare poco tempo fa e mi aspettavo qualcosa di simile: niente di più falso, è mostruosamente più grande, più bello e con tante specie animali in più e c'ha pure dei tunnel dove i pesci ti nuotano tutto intorno e il tutto crea una sensazione di relax e benessere infinta. La visita è durata circa 4 ore senza contare tutti gli spettacoli che ci sarebbero stati, abbiamo visto solo quello dei delfini.
Dopo aver camminato così tanto siamo stati alla spiaggia di Malvarrosa, niente di eccezionale il mare qua e, prima di andar via ci siamo concessi un aperitivo con sangria.
Per cena abbiamo optato per della carne argentina, il gestore era argentino ed è stato gentilissimo e disponibilissimo e il cibo ottimo (il locale mi pare si chiamasse Gordon's), dopodiché ci siamo concessi un giro per la città delle scienze, che di notte è semplicemente meravigliosa e, per tornare, di bus in bus ci siamo pure persi in un quartiere che sembrava malfamato.

8 GIORNO
Mercado de colon
Giornata impegnativa questa, tutta dedicata alla visita del centro storico e dei principali punti turistici di Valencia. In ordine abbiamo visitato: Mercado di colon ma forse siamo arrivati troppo presto e c'era poca vita, Estaciòn del norte, Plaza de Toro, Plaza Ajuntamento, il Teatro principal, Plaza del patriarca, l'università letteraria, il Palazzo del Marquez de dos aguas, Iglesias de San Martin, Plaza redona, il Mercato centrale fuori e dentro, Iglesias de Los Santos Juanes, La lonja de la seda (qui siamo entrati), la Cattedrale di Valencia, la Plaza de louis bertran, l'Almudin (siamo entrati anche qui), la Basilica de nuestra signora de impagados, Plaza de la congragacion.
Tornati ci siamo riposati un po' in spiaggia e, sul tardi, abbiamo deciso di cenare in un localino accanto al nostro hotel molto caratteristico e poco turistico e, per la prima volta, ho assaggiato el Rabo de toro (è la coda.. non pensate subito male!)


9 GIORNO (Valencia - Formentera)
Dopo la giornata intensa di ieri ci mancavano ancora due cosette che abbiamo visitato oggi: le Torri di Serrano che sono gli ultimi resti della Valencia "vecchia", la passeggiata di Alameda e il ponte moderno.
Poi siamo tornati in hotel, abbiamo ottimizzato i bagagli e ci siamo diretti in aeroporto per volare su Ibiza.
Arrivati a Ibiza siamo fuggiti al porto per prendere il traghetto per Formentera e una volta arrivati là abbiamo ritirato il motorino noleggiato direttamente da casa su internet.
Ci siamo fiondati in hotel, un ostello da due stelle che in realtà nascondeva al suo interno un gioiello di posto con spiaggetta privata con cuscini e materassi comodissimi, un ristorante in stile shabby-chic e una cameretta con vista mare stupenda.
Per non parlare poi dei cibi offerti alla carta compresi nella mezza pensione, erano sublimi.
Peccato che tutti gli spostamenti ci abbiano portato via almeno mezza giornata, però ci siamo sforzati comunque di fare un giretto per les pujols prima di cena e poi dopo cena siamo crollati stanchi morti.

2 pensierini:

Anonimo ha detto...

hai fatto un viaggio splendido sai???
quella foto a quest'ora mi fa SBAVARE

Spipp

Sara Scavolini ha detto...

Io sono pure in dieta quindi figuriamoci, non me ne parlare.. :)
eheheh graSsSie

Posta un commento