martedì 21 gennaio 2014

Il ritorno

Manca poco al mio ritorno al lavoro, pensare che avevo preso un buon ritmo con le mie bimbe, anche se sono in continua evoluzione.
Sono un pò in ansia, una volta ero la mascotte dell'ufficio, la piccola sbruffona dei test, ora tornerò da mamma e nulla sarà più come prima, in primis perchè la complicità della mensa verrà a mancare e poi anche perchè in un anno e passa mi avranno già dimenticato.
Ho già visto come è stato il ritorno di Elisa.
Spero di rompere il ghiaccio e tornare ad essere quella di prima con due pupette in più.

mercoledì 15 gennaio 2014

Attacchi

Ormai non riesco più a considerarmi una donna, ma riesco solo a pensare di essere mamma, passo le giornate intere col pigiama e una felpa consumata addosso, coi capelli tutti sporchi visto che fare la doccia lavando pure i capelli mi fa perdere troppo tempo.
L'unico vezzo che ho da qualche mese è la tinta che tanto non mostro a nessuno perché esco solo in caso di necessità.
Ed è ormai da qualche mese che mi faccio prendere dagli attacchi di fame.
Un amico che mi vuol bene dice che sono ancora in depressione post parto, ma credo me lo dica per nascondere la verità.. E cioè che ormai l'unica gioia, tolte le bimbe, è il cibo.
Esempi? Vedo alla TV una ragazza normale che sarei potuta essere io (senza panza floscia e rovinata e con gambe e sedere ancora contenuti) e via che mi prende il nervoso e cerco il cibo, il mio compagno mi sgrida per una cagata? (tipo che manca l'acqua in tavola) e via che mangio, sono triste perché non so placare le lagne delle bimbe? E via che mangio.. Insomma ogni volta che il mio umore tende all'infelice, mangio.
Oggi per esempio ho fatto colazione con una fetta di pizza, latte caffè e una decina di biscotti, poi ho pranzato coi passatelli (perchè ormai non posso nemmeno più dire che non ho fame.. Una volta almeno mi salvavo cosi), poi a metà pomeriggio the coi biscotti...
A cena sarò sola e sono terrorizzata, ho la pizza, ma rischio di mangiare pizza e latte e biscotti.
Non so contenermi e, una volta che ho mangiato, mi sento male e in colpa talmente tanto che alle volte mi mangio pure un cioccolatino e sto peggio.
Spero che tornare al lavoro mi aiuti anche su questo fronte... Vorrei fare la dieta ma in questa casa è impossibile... Io non ho tempo di pesare e fare tremila robe e soprattutto frutta e verdura non mi tirano. Insomma sono spacciata.

martedì 14 gennaio 2014

Voglie

Non ho mai fatto sport per divertimento, nemmeno quando andavo in piscina, l'ho sempre fatto con la speranza di limitare i danni del cibo.
Ora che pure la piscina è diventata l'innominata perchè, dover chiedere in continuazione di tenere le bimbe per poi fare una sfacchinata mostruosa, non ne ho più voglia.
Di mio non mi piace chiedere, men che meno faticare, se ci mettiamo che non riuscivo più nemmeno ad accordarmi per un giorno... Be ho desistito subito e così... Ho ben 21 ingressi da consumare entro fine agosto.
Ma ultimamente ho voglia di rimettermi in moto, mi sento male, sono ingrassata, non mi piaccio più e non riesco a guardarmi, avrei voglia di fare una corsetta, di fare step.. Tutte quelle cose che una volta odiavo e che ora, con due bimbe, è complicato fare.
Potrei pensarci il pomeriggio, quando viene mia mamma, ma per un motivo o per l'altro il tempo vola: il bagnetto, la spesa, la benzina, la farmacia, due compere, una boccata d'aria.
Le mie due frugole danno tante soddisfazioni, ma anche se nessuno se ne accorge, io sto vivendo solo per loro e molto poco per me.

martedì 7 gennaio 2014

Cerotto sul cuore

È incredibile quanto facciano bene delle parole dolci sussurate prima di andare a dormire.
Fanno guarire ogni ferita!

sabato 4 gennaio 2014

Un mese

Ancora un mese e tornerò al lavoro, le bimbe avranno quasi nove mesi e i nonni saranno messi a dura prova.
Non credo ce la possano fare, già fanno storie sia da una parte che dall'altra, fortunatamente fino a giugno potrò godere dell'allattamento, questo significa che lavorerò soltanto 4 ore, dopodiché spero ardentemente mi venga concesso il part time.
In ogni caso a maggio farò domanda per l'asilo così non dovrò sentirmi dipendente dai nonni e soprattutto inizieranno un pò a socializzare con gli altri bimbi e, aihme, ad ammalarsi.
Più si va avanti più tocca avere pazienza.. In ogni caso avrò altri 9 mesi di facoltativa e so già che probabilmente a settembre mi toccherà prendere due settimane perchè i nonni se ne vorranno andare in ferie e il papà dovrà lavorare duro come sempre.
Per il momento ringrazio Dio che le bimbe hanno imparato a mangiare a modo, temevo dovessi prolungare il mio periodo a casa..
Poi toccherà pensare ai dentini (ancora nemmeno l'ombra), poi al gattonamento.. Inutile stressarsi ora, chi vivrà vedrà!