martedì 6 maggio 2014

Benvenuti al sud

Sono reduce da una tre giorni al sud (che sarebbero dovuti essere quattro).
Devo ammettere che mi sono ricreduta.
Era in programma un matrimonio da tanti mesi ormai e io già mi ero rassegnata a un mega evento noioso e borioso al massimo.
Tutt'altro!
A parte le disavventure con l'hotel, non tanto per l'hotel stesso, anzi la signora era super gentile e la stanza era moderna e molto spaziosa ma l'ubicazione era stronzissima: in pieno centro, senza parcheggio e le vie per arrivarci erano a una corsia ma doppio senso quindi è stata un'odissea ogni volta trovare un parcheggio e portarsi le bimbe in braccio fino alla camera.
Senza parlare che, per fare colazione, dovevamo spostarci dal civico 30 al civico 2 con pioggia compresa e che il lettino che ci hanno dato non aveva il fondo, quindi una delle bimbe dormiva col sederino per terra e l'altro lettino lo abbiamo dovuto portare noi.
Fortunatamente siamo facilmente adattabili e così ci siamo dati alle pappe pronte da scaldare con lo scalda biberon e, grazie a Dio, le bimbe sono ancora più adattabili a tutti i nostri capricci.
Giovedì abbiamo fatto un giro ad Alberobello sotto la pioggia e la sera a Matera.

Venerdì grande evento, il matrimonio me lo sono persa: ho solo visto la sposa e lo sposo e poi sono dovuta fuggire a dar da mangiare alle bimbe. Il ricevimento è stato unico nel suo genere.
Era in una reggia, prima un piccolo benvenuto in piedi in una sala, poi tutti in una sala nuova a mangiare antipasti a buffet ricchi e buonissimi, poi da lì via si riparte per il piano di sopra a mangiare primi e secondi intervallati da canti, balli e scherzi; poi presentazione della torta nella corte esterna, poi ancora caffè e digestivi accompagnati da un pianista in una sala nuova e, infine ritorniamo nella sala antipasti per i dolci.
Che dire.. un matrimonio brillante e mai noioso.
Le bimbe sono state bravissime.
Il giorno seguente abbiamo deciso di lasciare l'albergo e tornare a casa, però prima ci siamo concessi un giro per Bari vecchia.
Peccato per il tempo, sarei rimasta volentieri fino a domenica, dovevamo visitare Polignano a mare...

0 pensierini:

Posta un commento