giovedì 31 luglio 2014

Catena di montaggio

In questi giorni casa mia è una catena di montaggio.
Superata (quasi) la paura del rifiuto del latte di Ilaria, le bimbe stanno affrontando, insieme alla mamma, la tracheite.
Quindi la mattina occorre svegliarle, preparare il latte: scremato alla Sofia e intero all'Ilaria, poi mentre una è sotto a fare aerosol, l'altra è al cambio.
I rituali sono gli stessi per tutte e due le bimbe:

  • aerosol: cartoni animati, giochini alla mano, canti, balli e distrazioni
  • cambio: via il pigiama, via il pannolino, vestitini puliti, gocce, pomata e il tutto con palline e bottigliette a distrarle
dopodiché razzolamento libero e caricamento delle pupe in macchina.
Asilo 7.30 - 15.45, poi merenda, cazzeggio alla tv facendo impazzire la mamma, cena (alle volte in compagnia anche del babbo), poi aerosol e nanna.
Nel mezzo ci incastro il necessario per vivere, mangiare non è più una priorità e il più delle volte me ne dimentico, la doccia tranquilla è possibile solo quando mia mamma è nei paraggi, farmi i peli solo quando c'è il sole e non sono troppo stanca, altrimenti prediligo un quarto d'ora sul dondolo.
Ieri ci siamo concessi un aperitivo: è stato piacevole e le bimbe sono state bravissime.

0 pensierini:

Posta un commento