mercoledì 29 aprile 2015

Se il buon giorno si vede dal mattino...

Oggi stranamente è stata una sveglia molto dolce (a parte il suono fastidioso dell'Iphone), moroso si è accoccolato e mi ha fatto un bel massaggino: non lo sapeva che avevo corso il giorno prima e quindi non si è reso conto di quanto ne avevo bisogno.
Insomma la giornata è partita col piede giusto, probabilmente il post delle turbolenze non l'ha ancora letto..
Abbiamo svegliato insieme le bimbe, abbiamo fatto colazione tutti insieme e poi ci siamo cambiate cantando tremila canzoni.
Insomma, guarda caso, andare all'asilo non è stato traumatico come tutte le altre volte, sembra abbiano respirato aria tranquilla e, di conseguenza, sono rimaste tranquille, sono entrate all'asilo, mi hanno salutato e hanno continuato a fare i loro giochi.
Son felicissima.

Dicevo prima... ieri ho corso, ho sentito un forte bisogno, non avevo voglia solo di camminare, dovevo proprio sentirmi sfiancata e così ho preso le stradine di Fanano e mi sono avventurata con un occhio all'orologio.
In ogni caso non è servito perché la mia milza e il fegato hanno da subito alzato bandiera bianca, e così ho deciso di non forzare, ho fatto solo venti minuti.. mi sembrava di essere partita in bomba, in realtà ho fatto solo 3 km in 22 minuti.
Adesso ho male all'interno coscia, segno che forse sto lavorando con quei muscoletti, oggi proverò a replicare.. quel che mi scoccia è che non ho tempo di farmi la doccia subito dopo e portarmi dietro i capelli bagnati di sudore (per non parlare della schiena) mi urta e non poco.

Domani è il primo maggio e lo trascorreremo a Talamello di Rimini, precisamente qui.

4 pensierini:

17enne ha detto...

Ah perché legge anche lui? Dovrò guardare a cosa dico allora! Volevo giusto chiederti cosa ne pensava lui dell'incompatibilità fra di voi... Insomma non è facile il terzo anno di una relazione, in più voi avete due figlie a complicare la faccenda è dovete lavorare sulla coppia e sulla famiglia contemporaneamente. Hai mai pensato di parlarne con uno psicologo o consulente famigliare?

Sara Scavolini ha detto...

Si legge anche lui, ma non preoccuparti, non trattenerti, tanto non ti conosce :D sai alle volte trovare qualcuno che la pensa come me (e diverso da lui) non fa male! Lui che ne pensa? Ci soffre, lo vedo, lo sento e qualche giorno fa mi ha detto che riposa male perché non è contento di come vanno le cose tra di noi. Il fatto è che mentre stiamo lavorando egregiamente bene sulla famiglia (abbiamo raggiunto i nostri ritmi, gestiamo più o meno brillantemente i momenti di crisi..), non stiamo lavorando sulla coppia, quando è ora di pensare a noi, magari quando le bimbe dormono o sono dai nonni, siamo totalmente presi a fare altro (o dormire o spassarcela a cena fuori).
Psicologo o consulente? Io andavo da una psicoterapeuta per me, ancor prima di conoscerlo, poi con lui ho accelerato i tempi per concludere il nostro percorso in particolare perché ero incinta e non riuscivo più a muovermi, devo ammettere che non credo mi abbia fatto molto effetto, ma sono comunque aperta a queste figure professionali.
Lui no.

17enne ha detto...

Haha, lo capisco, manco io mi fido molto. Però credo tu abbia ragione, vi è mancato in foto il tempo di concentrarvi sulla coppia: però se entrambi ne sentite il bisogno ora che le bimbe sono più grandine credo riuscirete a ritagliarvi i vostri spazi... Tutto sta nel tenersi una mezz'oretta di chiacchiere tra un pisolino e un divertimento quando loro non ci sono! A meno che non salti fuori il fratellino... :O

Sara Scavolini ha detto...

Per carità... Anche sotto quel punto di vista non c'è problema guarda, intimità meno mille...
Più che il fratellino, quando abbiamo mezz'oretta scappa fuori il telefonino: tristezza infinita!

Posta un commento