lunedì 25 maggio 2015

Diete & abbuffate

La settimana scorsa ho deciso di darmi una regolata sul mangiare al lavoro.
Da quando ho ripreso non faccio altro che mangiare e tutti i miei colleghi mi prendono in giro bonariamente, alcuni abbozzando pure un complimento del tipo "dove la metti tutta quella roba?"
Ma purtroppo si vede bene dove la metto: culo, pancia e gambe, nelle tette mai (non ha funzionato nemmeno la gravidanza, quindi figuriamoci!).
Dunque dicevo, ho cercato di darmi una regolata e da quando mi sveglio fino alle 16, il mio regime alimentare è questo:

  • Cappuccino zuccherato (circa 100 calorie)
  • Pausa delle dieci con tisana non zuccherata e Cereal Yo (circa 230 calorie) e sticazzi
  • Merendina di mezzogiorno: un kinder maxi (119 calorie l'intera barretta)
  • Pranzo: una mela di circa 90g (45-50 calorie)
Poi arrivo a casa e solitamente vado a camminare e brucio dalle 130 alle 160 calorie, oppure non brucio niente ma evito di toccare cibo.
Questo significa che fino alle 16 ingurgito 500 calorie.
Tanto tempo fa feci una dieta da una dietologa che  mi consigliò di assumere 1300 calorie, questo significa che, se la cosa valesse tutt'ora, e nel caso peggiore (senza camminata), avrei 800 calorie da utilizzare per la cena; nel caso migliore ne avrei 900 e un po'.
900 kcal sono circa due piatti (intesi da 80g) di pasta aglio, olio e peperoncino, per esempio.
Una sera mi sono sparata la pasta al pesto (680 kcal per 80g) io ne ho mangiati 120; un'altra volta la braciola di maiale, ecc..
Evidentemente deve esserci qualcosa, nel mezzo, che mi crea scompiglio e disagio e che alimenta il mio grasso inesorabilmente.
Ho preso a studiarmi e ispezionarmi dalle 16 alle 21 ed ho scoperto che: fra finire la merenda delle gemelle, fra assaggiare la loro pappa, tra mostrare loro che mangiarla è buona, tra assopire il nervoso di loro che non mangiano col pane, tra l'assaporare un po' di semi di girasole.. ecco, insomma credo che le 900 kcal le mangio solo come spuntino.
Quindi dovrò rivedere anche la mia "dieta" pomeridiana.. il fatto è che dovrei distrarmi, ma la mia distrazione è il cibo, quando sono nervosa mangio, quando sono annoiata mangio, quando sto male mangio: praticamente non ho mai provato la sensazione del "mi si stringe lo stomaco".
Sto seriamente pensando di ripartire con la Dukan, ma con le bimbe e un moroso faccio fatica perché quando devo cucinare altro a loro, per me son solo tentazioni alle quali non so mai resistere.

Ah.. poi lasciamo perdere che nel weekend svacco come non mai causa compleanni o cene fuori: ma è l'unico divertimento che mi è rimasto, come faccio a togliermi anche questo?



0 pensierini:

Posta un commento