venerdì 7 agosto 2015

Demotivational

Ieri è venuta mia zia ad aiutarmi, ieri l'altro c'erano stati i miei ed ero andata a correre, quindi oggi avrei potuto saltare, ma ultimamente mi sento in colpa per tutto quello che ho mangiato ed avrei potuto evitare.
Ieri mattina la bilancia indicava nuovamente 53.2 e quindi ho pensato che se avessi fatto la brava, forse a fine settimana avrei finalmente visto un 52 e qualcosa (anche 52.9 sarebbe andato più che bene), e così mi sono detta che, caldo o no, avrei dovuto correre, l'ellittica faccio sempre in tempo a farla nella pausa fra il lavoro e l'asilo.
E così ho fatto un po' di spesa prima che arrivasse mia zia, poi mi sono armata di asciugamano, acqua e bici e sono andata a correre a Gabicce.
Le gambe erano stanche ma rispondevano, il problema era la testa, non avevo voglia per niente e, anche se mi sono imposta, ho combinato meno di niente.
Come se non bastasse, la sera avevamo una cena con le pupe al ristorante a mangiare la pizza e ci siamo abbuffati, pizza pesantissima.
Tant'è che stamattina di nuovo un bruttissimo 53.9.
Devo ricominciare tutto da capo e questa sera ho pure una cena con i colleghi, quindi domani temo il 54, oggi mi dedico al metodo HITT su ellittica e spero di marginare un po' di cose.
Sta diventando un'ansia continua, ma tanto ho visto che o sto a dieta, o mangio più o meno quel che mi pare ma cerco di fare sport almeno ogni giorno.

Le pupe chiacchierano a più non posso e sono veramente spassose quando si spiegano le cose a vicenda o quando provano a spiegarle a me, tutte e due e insieme. Il problema è che i momenti di calma sono veramente pochi e sembra cerchino costantemente lo scontro per ogni cosa, giocare insieme è ancora una chimera, succede raramente, ma quando succede so che, non solo durerà poco, ma che si trasformerà in tragedia.
Puntualmente è così.. la lite è furiosa e partono spinte, pizzicotti e tirate di capelli, urli, pianti e musi.
Sono talmente avvilita da queste cose, che ormai rimango a testa bassa a guardare i loro capricci aspettando che scemino da soli, ci vuole un po' ma avviene quasi sempre; prendere le parti non è giusto (come insegna Montessori), non prenderle è un po' cattivella come cosa, ma sono talmente esaurita che la seconda opzione mi pare sempre la migliore.

Ah per chi se lo stesse chiedendo.. l'operazione ciuccio forse si può ritenere conclusa nel senso che non l'ho più sentito nominare.. speriamo bene!

0 pensierini:

Posta un commento