giovedì 17 settembre 2015

Il ritorno

Il ritorno al lavoro ha delle notazioni positive e altre negative, nel mio caso, al momento, di negative non ne ho trovate, indi per cui sto da re.
Prima di tutto abbiamo ripreso l'asilo, non è ancora a tempo pieno, ma non ci lamentiamo, stanno così riprendendo un po' di ritmi corretti e soprattutto non devo pensare al loro pranzo che è sempre un incubo capire cosa fare.
Sono tornata al lavoro, quindi mente impegnata in altro, lavoro un po' ripetitivo ma va benissimo così, compagni di lavoro top e finalmente posso fare qualche battuta e parlare di cose senza sentire un muro dall'altra parte.
Penso di essere stata molto fortunata a trovare un ambiente del genere, poi i primi anni era ancora meglio, c'era un affiatamento unico e si facevano anche un sacco di aperitivi.. di contro, questo ha portato alla rottura di una delle mie storie più importanti.
Da lunedì, poi, le bimbe si stanno rifiutando di dormire dopo pranzo con il risultato che, alle 15, quando le vado a prendere, si inchioppano come i ghiri nella macchina e dormono fino metà pomeriggio, senza intaccare il sonno della sera.
Quindi, ecco, ho pure due ore di relax al ritorno dal lavoro: è come se fosse sempre Pasqua!


0 pensierini:

Posta un commento