lunedì 25 gennaio 2016

La suocera e i vaccini

Mia suocera, come anche mia mamma, non hanno mai espresso un loro giudizio di parte sui vaccini.
In particolar modo, mia mamma, mi ha somministrato solo quelli obbligatori (che poi non so nemmeno se c'erano ai tempi quelli facoltativi) e così io mi sono presa tutte le malattie che dovevo prendermi: morbillo, orecchioni, rosolia.
Mia suocera credo pure, con l'unica differenza che mia cognata ha deciso di non far vaccinare suo figlio e, dice, di aver fatto questa scelta consapevolmente.
Faccio una premessa doverosa: credo che la scelta sia un po' influenzata da chi ci segue pre-parto. Nel mio caso ho avuto un'ostetrica prettamente indirizzata alla medicina e alla scienza, mentre lei ha avuto un'ostetrica indirizzata alle scienze ma quelle olistiche e così ha predicato la lotus birth, il parto senza epidurale perché se no che gioia è?. Detto questo, c'è anche il fatto che mi ritengo abbastanza sbilanciata verso le scienze e la ricerca che ha permesso un progresso strabiliante.
Tornando al nostro discorso, non riesco a capire che tipo di fonti possa aver letto, ne ho già parlato in un altro post, che tutte le teorie degli anti-vaccinisti possono essere facilmente smontate da anni di ricerca e da anni di dimostrazioni (vedi vaiolo e poliomelite).
Non riesco a sopportare invece gli spocchiosi che dicono "bè se tuo figlio l'hai vaccinato, che problemi hai se io non vaccino il mio?". Effetto gregge caro mio, ma lo devo spiegare a te che, in primis sei un pecorone? Devo ammettere che ci ho provato. Sul gruppo mamme di Pesaro ho iniziato a spiegare la storia dell'effetto gregge, del fatto che se io ho un figlio vaccinato non vuol dire che non possa prendere la malattia per cui è stato vaccinato, ma che la può contrarre con meno intensità e che, però, se l'effetto gregge scompare, come sta succedendo ora, se avessi un altro figlio non ancora in età da vaccino e quello grande mi porta a casa la pertosse, il bimbo piccolo rischia la morte (già successo a Cesena).
Ma non è servito a nulla.
Per gli ignoranti un'immagine esplicativa.



Si è parlato anche del fatto che il vaccino non è pulito ma contaminato senza specificare da cosa e in che quantità. Pensavo parlasse del piombo e così le ho spiegato che assumiamo quantità molto maggiori quando mangiamo pesci predatori (tonno, spada...).
Ma alla fine ho rinunciato, ho disattivato le notifiche per quel post visto che mi saliva il nervoso e visto che mio moroso mi rompe sempre i coglioni che sono su facebook.
Inutile, da quando internet è alla portata di tutti, diventiamo tutti dottori, tutti super esperti e basta un coglione che condivide una notizia senza aver verificato le fonti e priva di fondamento, che tutti i pecoroni la ricondividono, soprattutto se ci sono parole tipo "bimbo morto", "autismo-vaccino".
Mi sto perdendo.
Dicevo, mia cognata non è così, ha sostenuto abbastanza bene il dibattito segno che un minimo di informazioni approfondite se l'è lette, anche se non ho voluto indagare in quali siti, ho preferito salvare quel minimo di convivenza che è rimasto e far finta di niente.
Però questa domenica mia suocera mi ha stupito, in un momento che ci siamo allontanati tutti ha detto a cognata che i suoi figli, se vuole una mano anche con quello che deve arrivare, li deve vaccinare, perché è stanca di dover fare sempre da cuscinetto per tutto quello che si prende il nipote all'asilo.
Al di là del fatto che i malanni dell'asilo non sono vaccinabili, però lasciare un bimbo a casa per del muco non ha senso, ha senso solo se tu, che hai deciso di non vaccinare, temi che quel muco possa trasformarsi in chissà quale malattia più grave (es. pertosse).
Tra l'altro mia suocera ha una serie di acciacchi che credo le rendano impossibile fare quello che ha fatto fino ad ora e qui si palesa l'altra incongruenza: quando ero incinta mi era stato consigliato di prendere una tata, ma io ho fatto più o meno bene coi mie genitori (che alla fine hanno 10 anni tondi in più dei miei suoceri); vediamo un po' se questo consiglio sarà seguito da chi me l'ha dato ora che la famiglia si allarga.

Intanto due articoli super interessanti.
L'asilite e la meningite.

Mednat meriterebbe la morte!!

Altra lettura molto importante e da assimilare sull'effetto gregge.

8 pensierini:

GiorgiaLand ha detto...

io credo che la verità stia nel mezzo. Di sicuro le case farmaceutiche ci guadagnano. Ma se io posso preservare a mio figlio una malattia (e relative conseguenze per la vita) chissenefrega. Paghiamo tante tasse che vengono mangiate in sprechi...il costo del vaccino mi pare il meno. Poi alla fine ci guadagnano ma spero non ci iniettino acqua fresca, no?
Comunque tua suocera ha fatto bene ad esprimere il suo parere visto che se li deve spupazzare lei quando non stanno bene!

Sara Scavolini ha detto...

Se ci guadagnano le case farmaceutiche, pensa quelle che producono medicine omeopatiche tipo l'oscillococcinum che, per stessa ammissione dello stesso creatore, sono solo zucchero e te lo vendono a prezzo d'oro.
Il vaccino non lo paghiamo, lo paga il sistema sanitario tramite le nostre tasse, l'omeopatia la paghi cara e di tasche tue.
Acqua fresca non è, guarda il vaiolo e la poliomielite..

manu179 ha detto...

Anche io sono pro-vaccini, e pro scienza, che deve andare avanti eha fatto passi da gigante!Non faccio quello per l'influenza perché è mal di poco, ma quelli per il mio nano pur con mille paure faccio!
Tua suocera ha ragione se non se la sente piu' di guardarli troppo e forse anche quando non c'è bisogno!

Sara Scavolini ha detto...

Anche io non faccio quelli per l'influenza, probabilmente inizierò a pensarci nel caso, con la vecchiaia, inizierò a debilitarmi. Mia suocera ha più che ragione, tra l'altro le hanno trovato due ernie inoperabili e deve tenere il busto. Tenere anche un bimbo (tra poco un altro) per la gloria, direi che ha poco senso; soprattutto dopo che a me era stato consigliato di prendere una tata... insomma se mi consigli la tata, vedi che puoi pensarci anche per te!

Beky ha detto...

Ho un amico che è laureato in medicina, quel ramo dove fanno esperimenti e ricerche scientifiche su malattie e medicinali.
Ogni tanto su facebook mette dei link interessanti che vanno al di là dalla unica capacità di certa gente di gridare e basta al "no vaccino" senza un minimo di ricerca ed informazione.
Si parla molto di uno dei tanti rischi del vaccino: l'autismo.
E' dimostrato che l'autismo si sviluppa nel feto, e spesso non viene diagnosticato prima di qualche anno di vita del bambino.
Però, rimanendo in tema autismo, c'è una donna a Brescia che ha fatto 3 figli, 2 femmine ed 1 maschio, tutti e tre sono autistici. La madre, volendo un figlio sano, ha fatto l'inseminazione artificiale, prelevando il seme da un altro uomo, non da suo marito, ed il bambino ora ha 6 anni ed è sanissimo. Vaccino o seme malato?

Il discorso che hai fatto tu ha una logica fondata, ma più di tutto, secondo me, chi parla dovrebbe sempre essersi dovutamente informato senza seguire il gregge perchè è la nuova moda. Tutti siamo vaccinati eppure non mi sembra che ci sia andata male. Soprattutto c'è il rischio che fra qualche anno certe malattie debellate tornino in circolazione. Soprattutto ora che le etnie si stanno mescolando, portando con se malattie dimenticate da anni.

Per quanto riguarda la nonna-tata, beh, mia mamma si trova nella stessa situazione di tua suocera, mia sorella non ha iscritto il bambino all'asilo perchè voleva 'scaricarlo' alla suocera. Ma la suocera, una stronza patentata, le ha dato buca, si è trovata con la maternità finita, e chi si è accollato il bambino? mia mamma da domenica a giovedì va a stare da lei per occuparsi del bambino.
Insomma, un conto è occuparsi dei nipoti qualche ora al giorno, ma genitori che fanno figli e poi li parcheggiano a destra e manca..?! non è giusto, ne per i nonni ne per i bambini.

Sara Scavolini ha detto...

In merito all'autismo avevo già letto qualcosa in merito sul fatto che si formasse nel feto, il problema è che se uno parte per la tangente e cioè "i vaccini fanno male, voi siete dei complottisti", quando esce un articolo del genere, il commento è "ecco, complotti, avevo ragione". Nemmeno si soffermano a leggere l'articolo e a porsi delle domande o a fare nuove ricerche.
Oltre alle malattie debellate da anni, ne stanno spuntando di nuove, immagina che incroci pazzeschi (è di poco fa la notizia dell'espansione di zika).
Per la suocera.. bè il nipote va al nido quindi non è una situazione drastica come la tua, ma è spesso a casa. Invece io, nell'attesa dell'inizio del nido mi sono trovata nella stessa situazione che hai elencato. Da febbraio a luglio mia mamma e mia suocera dovevano alternarsi per tenere le pupe (una settimana una, una settimana l'altra), però a fine marzo mia suocera ha dato forfait perché cognata doveva partorire a maggio e voleva starle vicino, quindi se le è subite tutte e due mia mamma fino luglio.
E poi.. santo asilo!

Beky ha detto...

Beh ma tu eri in attesa del nido, lei proprio deliberatamente non l'ha voluto mettere in lista o prenotare un posto. C'è differenza, eccome! Egoisticamente sta tenendo in ballo mia mamma da quest'estate che si sta organizzando fino a fine anno, senza tener conto che a luglio dovrei partorire io e che forse avrei più bisogno....

Esatto, quello che hai scritto è quello che intendevo, nuove etnie = nuove malattie. (no non sono razzista, mi metto a ridere se me lo dite)
Non dico nemmeno fare ogni sorta di vaccino, ma almeno quelli da prassi. Bah, come i vegani che urlano "carnivori", ci dovevano essere anche i "no-vaccino". Che ognuno imparasse a vivere secondo le proprie idee senza dover per forza fare il lavaggio del cervello al prossimo no???

Sara Scavolini ha detto...

Eh si infatti avevo inteso.. direi che è stata molto egoista, ma tua mamma potrebbe fare come mia suocera "mi dispiace, da adesso non posso più aiutarti, devo stare vicina a mia figlia!!"
Tu razzista? ma va là, non ci penso minimamente, anzi!
Invece io sono più rigida, ognuno non può vivere secondo le proprie idee, prima di essere convinta di una cosa devi informarti e non prendere per buona la prima stronzata che ti ritrovi scritta anche se la scrive mednat che sembra un sito con stampo scientifico e invece è una marea di merda sparata là.

Posta un commento