lunedì 15 febbraio 2016

Medicine e "similari"

Anche ieri ennesima discussione sull'omeopatia. 
Sia chiaro, ognuno ha le sue idee ma che mi vieni a dire che non ho capito la differenza tra sintomo e malattia e poi le stesse storie di sempre che l'omeopatia fa effetto dopo un lungo periodo, io non ci riesco proprio a stare ascoltare. 
Non finirò mai di dire che una malattia ha un inizio, un decorso e una fine. Quindi non parliamo di lungo periodo.. è ovvio che se mi ammalo di influenza e prendo dello zucchero per guarire, il mio corpo non è che guarisce per quello, guarisce perché, fortunatamente, ci hanno dotato di difese immunitarie che, durante il decorso lottano e, infine, sconfiggono la malattia.
Poi ci sono i casi in cui, le difese immunitarie sono basse, e allora il decorso si trasforma in qualcosa di peggiore di un'influenza e.. taaaac serve l'antibiotico e si "vanificano" gli sforzi a pasticche di zucchero diluito.
Niente siamo arrivati a parlare dell'effettiva efficacia, tralasciando che non esiste nessuno studio in merito, nemmeno delle case omeopatiche, il loro punto di forza è che diluendo il principio attivo, l'efficacia si rafforza e niente...
La risposta di Marco (non il mio) ha vinto.

10 pensierini:

Patalice ha detto...

personalmente sto molto a contatto con le medicine, essendo io affetta da una malattia cronica che l'omeopatia non guarirebbe nemmeno a pregarla in ginocchio...

Sara Scavolini ha detto...

Che ci vuoi fare? L'importante è che, per alcuni, l'effetto placebo sul cervello funzioni!

manu179 ha detto...

Certe esagerazioni sono sempre pericolose...L'omeopatia ok interessante ed efficace in alcune situazioni ma per altre...non ci accaniamo dove non serve... e dove non si deve...

Sara Scavolini ha detto...

L'omeopatia non è efficace in nessuna situazione, la fitoterapia, al limite, sì. Per il resto non bisogna esagerare nemmeno con le medicine, tipo che per ogni cagata ci prendiamo degli antidolorifici però...

Anonimo ha detto...

Io non credo nell'omeopatia ma con me una cosa ha sempre funzionato:
le palline per non farsi pungere dalle zanzare (non mi ricordo il nome!): sono allergicissima anche alle punture e con quelle me ne fanno pochissime (anche in zone come la bassa romagnola dove ci sono più zanzare che umani anche il 15 d'agosto)
17N

trisportlife ha detto...

Personalmente sono un uomo che riassume cosi la propria malattia: guarirà .... odio i farmaci.

Sara Scavolini ha detto...

Anche io sono per quella filosofia, finché non sto malissimo niente, poi però le cure si fanno e si fanno fino alla fine.

Anonimo ha detto...

Pensa che io sono omeopata. E il mio lavoro è riconosciuto come onesto. Se fossi una maga mi avrebbero già chiuso lo studio e no lavorerei in un ospwdale pubblico. Tu dirò di più : l'omeopatia funziona molto bene anche sui bimbi e gli animali. E da medico ti dico che loro l'effetto placebo non sanno cos'è. La cultura è come la marmellata. Meno ne hai è più la palmi. E

Sara Scavolini ha detto...

Se fai il medico come scrivi, me cojoni!
L'omeopatia "funziona" perché con la storia del lungo raggio d'azione, che ci vuole un po' di più perché sai è una roba naturale.. alla fine si aspetta che il proprio corpo metta in moto e combatta la malattia in solitario. Non ti hanno chiuso lo studio perché non fai nulla di male, l'omeopatia è prescrivibile non ha principi vendibili solo dietro "ricetta medica", per ipotesi potrei andare anche da uno stregone e farmi consigliare il rimedio omeopatico più giusto. Quindi non vedo perché dovrebbero chiuderti lo studio, tra l'altro non sono di sicuro contro i medici omeopati ma piuttosto contro i creduloni che comprano zucchero a 40 euro.

Marco ha detto...

"Anonimo"... io invece sono uno sciamano e lavoro curando malefici sgozzando galli neri alla luce del plenilunio. E il mio lavoro è riconosciuto come onesto, come quello delle cartomanti che spennano polli in TV e degli scrittori di oroscopi che lavorano in RAI.
ABBIAMO FINITO DI SPACCIARE CAZZATE PER RITROVATI MEDICI?

Posta un commento