martedì 8 marzo 2016

Festeggiare o non festeggiare?

Non festeggiare, direi..
Non certo per protesta, ho sempre festeggiato la festa delle donne andando a mangiare fuori con le amiche, poche ma buone. Una sola volta sono andata a ballare, ma ho avuto un senso di nausea per tutto lo schifo che possiamo raggiungere noi donne, quando la zoccolaggine è in "mode on".
Quest'anno, come l'anno scorso, non festeggerò semplicemente perché una delle mie amiche lavora, faremo una cena più avanti.
Del resto c'è poco da festeggiare, se uno guarda al significato di questa "festa".
L'unica nota triste è che qua al lavoro, quando c'erano Thomas o Fede, un piccolo rametto di mimosa ci arrivava sempre, ora a stento gli auguri.
Ok non è che sia importante il rametto, è il gesto, è come dire "ti ho pensato" anche se poi il rametto l'ho raccolto nel giardino della vicina.
Quello che mi fa un po' rabbia, invece, è che sicuramente questa sera mio moroso mi "chiederà" di uscire, tralasciando che sabato scorso è stato al memorabilia al cocoricò ed è tornato alle 6. L'anno scorso è andato lui a festeggiare la festa della donna e io sono rimasta a casa ".. tanto se non hai niente in programma, perché non posso uscire io?"
Per esempio perché se è la festa della donna, non vedo il motivo per cui devi andare in girone che tanto lo sappiamo tutti che, per lo più, è la festa delle baldracche.
Ma ho raggiunto la pace dei sensi: non me ne frega proprio un cazzo.


Thanks to Marco per la foto

8 pensierini:

Simona Cenni ha detto...

Sono x il non festeggiare nemmeno io. A parte che con una neonata di 4 mesi festeggio alle 4 di mattina quando mi tira giù dal letto affamatissima con urla belluine...ma poi io non mi sento di festeggiare...mi scuso con chi legge x l'amarezza,ma dove mi volto vedo solo donne schernite,denigrate,sfruttate,anche nel quotidiano,io in primis. Poi come fa giustamente notare Sara l'otto marzo è diventata la festa della zoccolaggine(come se gli altri giorni non lo fosse...)e nessuno ricorda più il significato simbolico di questa ricorrenza,il sacrificio di quelle donne...ma tant'è. Gira e rigira questa sera è la festa dell'uomo,loro escono a folleggiare e noi a casa stanchissime con la prole urlante ed insonne(almeno la sottoscritta). Indi x cui ecco il mio augurio:buona festa,uomo.

Simona Cenni ha detto...

Sono x il non festeggiare nemmeno io. A parte che con una neonata di 4 mesi festeggio alle 4 di mattina quando mi tira giù dal letto affamatissima con urla belluine...ma poi io non mi sento di festeggiare...mi scuso con chi legge x l'amarezza,ma dove mi volto vedo solo donne schernite,denigrate,sfruttate,anche nel quotidiano,io in primis. Poi come fa giustamente notare Sara l'otto marzo è diventata la festa della zoccolaggine(come se gli altri giorni non lo fosse...)e nessuno ricorda più il significato simbolico di questa ricorrenza,il sacrificio di quelle donne...ma tant'è. Gira e rigira questa sera è la festa dell'uomo,loro escono a folleggiare e noi a casa stanchissime con la prole urlante ed insonne(almeno la sottoscritta). Indi x cui ecco il mio augurio:buona festa,uomo.

Vanessa ha detto...

Perdonami Sara, ma quando ho letto dei festeggiamenti che si concede il tuo moroso mi è cascata la mascella...

Per quel poco che ti "conosco", mi immagino comunque che preparerai una bella cenetta casalinga, curata e raffinata...

PuroNanoVergine ha detto...

Da nano gentiluomo (anzi, gentilnano) ho regalato ad alcune colleghe/amiche una piantina grassa personalizzata nel senso che ogni piantina aveva un nome latino (latino farlocco) legato al nome vero della destinataria.

Ah, questi nani romantici :-)

Cindy in the sky with diamonds ha detto...

se il mio uomo esce della festa della donna lo gambizzo che tanto mamma gliel'ha fatte lunghe, le gambe. cmq io sono per il no, non festeggio. mai festeggiato mi sono sempre rifiutata. ciauz, Cindy

Sara Scavolini ha detto...

Simona: d'accordo in toto con te! Ovvio che se si incastrava bene, una birra con un'amica (vicina di casa che mi legge) la facevo volentieri, ma aveva la suocera in ospedale e anche lei è mamma di due bimbi. Sicuramente però non avrei folleggiato e inneggiato al pisello. Mi vergogno e mi schifo di essere donna quando vedo certe cose.
Vanessa: mi sono dovuta ricredere (scriverò post), mi ha portato la mimosa e anche alle bimbe ed ha cucinato lui: piadina tonno carciofi pomodori mozzarella, non pensavo ma era buonissima. Non è uscito ma mi ha confessato che aveva già organizzato coi suoi amici. C.V.D.
PNV: ascolta un po', ma tu dove lavori? Serve un'informatica? che carino però!
Cindy: non è uscito ma mi ha confessato che era già stato organizzato tutto ma poi le bimbe lo hanno convinto a rimanere nel divano con loro.

manu ha detto...

Io sarei per una pizza/cena/bevuta tra amiche per aggiornarci per me è festeggiare è vedere le amiche fosse anche a casa sorseggiando Estathè!
Quest'anno niente, ma magari " ci festeggiamo" tra qualche giorno!

Sara Scavolini ha detto...

Manu: infatti stiamo organizzando per una pizzata per mercoledì prossimo! Del resto una delle mie amiche fa la cameriera e l'8 marzo è impossibile che sia libera! :P

Posta un commento