venerdì 18 marzo 2016

sma-q mi band e sticazzi

Oggi ho fretta, c'è la festa del papà e sto preparando una letterina per mio babbo cercando di fargli capire che avrei piacere che frequentasse un po' di più le bambine senza anteporre sempre la "scusa" della Eby per non venirci mai a trovare e per, guarda caso, palesarsi solo quando ha qualcosa da risolvere (problema al pc, problema al cellulare, problema alla connessione bt della macchina).
Lui dice che non è così, che è soltanto il fatto che vuol essere libero di portare la Eby a casa nostra, ma lui lo può fare solo che poi deve stare alle nostre regole: non salire sul divano. Invece no, lui vuole che lei abbia la stessa libertà che ha a casa sua.
So che non servirà a nulla, ma ci voglio provare.

Detto questo vorrei chiedere venia a Stefano e al suo blog, in fondo ero frustratissima dall'inculata ricevuta dai nostri amici cinesi, cosa che so benissimo che va messa in conto. Me l'ero presa perché lui mi disse di non aver provato lo sma-q in corsa, ma in realtà che cacchio centra? In fondo non è che per scrivere una recensione uno deve andarci a correre, tra l'altro nonostante io gli abbia dato del markettaro, si è pure offerto di mandarmi il suo sma-q.
Un signore, non c'è che dire.. e io una pirla, ma... questo lo sappiamo già.

Aggiornamenti sullo sma mio non ci sono, forse dev'essere arrivato in Cina.., mentre la miband è definitivamente morta ed ho ordinato la sua successiva con battito cardiaco. La voleva anche la mia amica Fra ma intanto ne ho ordinata una perché sono combattuta, stavo pensando alla talkband della huawei per me.




2 pensierini:

manu ha detto...

Ma che belle che siete festeggiando l'8 marzo!!
Io con quegli aggeggi ci litigo sempre...Ma chi li usa si trova benissimo, ma onestamente non so le marche!

Sara Scavolini ha detto...

GraSsSie. A me piacciono troppo gli indossabili ma vorrei sempre cose che non esistono e mi attardo in continuazione per acquistarli.

Posta un commento