venerdì 17 giugno 2016

Bici tri-posto

La problematica parcheggio si stava già facendo sentire, non che ci sia il boom di turisti ma, per chi ha un'idea di com'è fatta Gabicce, sa che le prime spiagge super accessoriate per le famiglie e i bimbi, sono tutte zona ZTL e l'alternativa solitamente, è parcheggiare a Cattolica, attraversare il ponte a piedi, farsi la camminata del porto di Gabicce e arrivare ai bagni.
In pratica è mezzora buona, sempre che il posto si trovi alla prima botta, senza poi tenere conto del salasso per pagare la sosta (1.20€/h) e tralasciando il fatto che sono sempre a corto di spicci.
L'unica alternativa che ho trovato è la bicicletta, pensavo al carretto gemellare, ma è ingombrante per parcheggiare e pensare alle pupe lì dietro mi fa un po' strano e così ho optato per il doppio seggiolino.
In questo modo, se non fossi stata in grado, poco male, il seggiolino dietro sarebbe risultato comunque comodo alla dismissione di quello davanti.


Seggiolino ordinato su Amazon, appena è arrivato mio moroso l'ha montato e, nel tardo pomeriggio, ho fatto un giretto di prova.
Devo ammettere che non è proprio rosa e fiori, si sente tanto il movimento delle bimbe ed ho un po' paura di trovarmi per terra, tocco poco coi piedi e cerco sempre di buttarli giù entrambi.
Il momento più brutto è il carico e scarico, ma con un po' di impegno e pazienza dovrei riuscire a cavarmela.
Ho già fatto un giorno di mare in bici e oggi, tempo permettendo, provo a replicare.
Intanto, da quando ho deciso di prendere l'ombrellone, ho in attivo 7 giorni al mare e la decisione l'ho presa il 6 giugno, quindi niente male contando che il tempo ha fatto tremendamente schifo.
Devo affinare la tecnica, migliorare il bagaglio che mi porto dietro e poi il gioco è fatto!

Aggiornamento spannolinamento: ieri abbiamo avuto la brutta idea di andare al ristorante. Inutile dire che la pizza non me la sono goduta affatto. Appena partiti la Sofia doveva fare la pipì ma ovviamente credo fosse solo un pretesto perché anche lei non capiva bene cosa le sarebbe aspettato in questa nuova condizione.
Risultato? tremila volte al bagno, wc schivato come la peste, voleva solo stare sul lavandino e sembrava che le uscisse la cacca, invece non le è uscito proprio niente. Le abbiamo messo il pannolino per la cacca come consigliato ma niente da fare, ci siamo goduti il giovedì al castello con la rievocazione storica e i mangiafuoco.
Questa mattina ha voluto tenere il pannolino dicendo cacca, ormai oggi è il terzo giorno che non va di corpo, ma credo che abbia capito che se dice cacca le mettiamo il pannolino e niente.. ho aspettato fino all'ultimo per toglierglielo ma di cacca nemmeno l'ombra e quando gliel'ho tolto per andare all'asilo ha pianto tutto il tempo che lo rivoleva.
Non so più come fare, sono conscia che indietro non si deve tornare per evitare casino e confusione, ma direi che di confusione ce n'è già stata fin troppa!

16 pensierini:

Anonimo ha detto...

secondo me devi continuare................ma non hai ferie nn so magari qualche giorno a casa si sente più tranquilla nel suo diciamo ambiente.............e si lascia andare...........tornare indietro sarà peggio per un prossimo futuro!!

Sara Scavolini ha detto...

In realtà meglio quando c'è l'asilo, mi danno una mano anche le maestre!! Le ferie arriveranno ad agosto, e lì spero di poter spannolinare l'altra.. ma ho i dubbi su entrambe.

GiorgiaLand ha detto...

anche secondo me non devi tornare indietro. Magari è in salita, ma piano piano anche lei capirà e agirà. Tieni duro!!!!

Nia ha detto...

Ecco io con due seggiolini mai, sarei terrorizzata. Per il pannolino,ma a questo punto un po per tutto credo che tu e il tuo moroso dovreste prendervi un'ora per confrontarvi sull'educazione da dare alle bimbe

sara ha detto...

cioè tu hai fatto fare pipì e se andava bene pure la cacca nel bagno di un ristorante???? No perchè è da denuncia sta cosa...a casa tua fai ciò che vuoi per carità, già quando avevo letto del mare e del secchiello mi ero un pò schifata ma vabbè...ma in un bagno pubblico?????

Simona Cenni ha detto...

Ma cosa critichi senza sapere? Ti sembra facile gestire due gemelle iperattive di 3 anni? Io ti farei provare a te...cosa c'è di tanto ESECRABILE nel far fare i bisogni ad un bambino in un bagno pubblico? Nessun bambino ha mai contratto il tetano,mi sembra. Mah...io davvero non lo so!!!!

Simona Cenni ha detto...

Ma cosa critichi senza sapere? Ti sembra facile gestire due gemelle iperattive di 3 anni? Io ti farei provare a te...cosa c'è di tanto ESECRABILE nel far fare i bisogni ad un bambino in un bagno pubblico? Nessun bambino ha mai contratto il tetano,mi sembra. Mah...io davvero non lo so!!!!

sara ha detto...

Simona se per te è normale far fare la pipì e se si riusciva pure la cacca in un lavandino?...per di più pubblico???...a me fa schifo sia che lo faccia un adulto sia che lo faccia un bambino e nel caso di un ristorante poi lì si lavano le mani o bevono chissà quante altre persone!!!!

Simona Cenni ha detto...

Ma ti sembra che la Sara avrebbe lasciato sporco,nel caso?
E comunque non ti sembra di esagerare LEGGERMENTE? Parli di denunce,di schifo...Io non ho detto che la Sara abbia fatto bene,lei-come me e come tante altre-fa quello che può,fa come meglio crede. Siete esagerate nelle reazioni,gridate allo scandalo x delle minchiate invece di scandalizzarvi x le questioni realmente gravi. Mi sembra di sognare,a discutete di queste cose. E'proprio il modo in cui hai risposto,che è sbagliato. Non il concetto in sè. Partite subito con le aggressioni scritte. La Sara non ha certo bisogno chr io prenda le sue difese,anzi è una che non le manda proprio a dire,ma davvero non si fa così. E cmq la bimba alla fine la cacca non l'ha fatta x cui il problema non si pone. Quanto rumore x nulla...

Simona Cenni ha detto...

Ma ti sembra che la Sara avrebbe lasciato sporco,nel caso?
E comunque non ti sembra di esagerare LEGGERMENTE? Parli di denunce,di schifo...Io non ho detto che la Sara abbia fatto bene,lei-come me e come tante altre-fa quello che può,fa come meglio crede. Siete esagerate nelle reazioni,gridate allo scandalo x delle minchiate invece di scandalizzarvi x le questioni realmente gravi. Mi sembra di sognare,a discutete di queste cose. E'proprio il modo in cui hai risposto,che è sbagliato. Non il concetto in sè. Partite subito con le aggressioni scritte. La Sara non ha certo bisogno chr io prenda le sue difese,anzi è una che non le manda proprio a dire,ma davvero non si fa così. E cmq la bimba alla fine la cacca non l'ha fatta x cui il problema non si pone. Quanto rumore x nulla...

Sara Scavolini ha detto...

Sara: ma sparati! non ti rispondo nemmeno, tu bevi dal lavandino? non hai due soldi per comprarti una boccia d'acqua in un ristorante?
Grazie ragazze.
Ovviamente la pulizia post-bisogno è d'obbligo.

sara ha detto...

Classica risposta di chi non ha nulla per controbattere veramente. Dubito altamente che tu dopo possa aver chiesto dell'alcool o della candeggina per disinfettare quindi la tua pulizia è assolutamente inutile ed inefficace. Facevi più bella figura se ti scusavi perchè fare una cavolata con tutte le scusanti del caso è una cosa ma difendere ad oltranza un comportamento palesemente scorretto è un altra. Vorrei vedere se vengo a casa tua, piscio e cago nel tuo lavandino ma poi risciacquo ci mancherebbe, se la prenderesti così sul leggero. Mi spiace, ti leggo da un bel pò e mi sei sempre sembrata una persona a modo, educata e intelligente...evidentemente sbagliavo ma il bello di internet è che non sono obbligata a seguirti ancora quindi tanti saluti e by by

Sara Scavolini ha detto...

ecco scavati dal cazzo va.. che di bambine da gestire ne ho già due.
Un conto è dare consigli, un conto è puntare il dito contro minacciando addirittura denunce in un momento che è delicatissimo per ogni mamma.
La figura di merda, non stare a credere, l'hai fatta tu e puoi vederlo dalle risposte che ti hanno dato le altre.
Tra l'altro non difendo il mio comportamento, se avessi la bacchetta magica, mia cara paladina della legge e della pulizia, la farei cagare e pisciare nel wc, ma visto che la bacchetto non ce l'ho ma la bambina problematica si; invece di darle altri traumi le faccio fare pipì 'ndo cazzo vuole e poi le mostro che il posto giusto è il wc. Imparerà, ma al momento non posso fare altro...
Ah si.. potrei rinchiuderla in casa, magari inchiodandole i piedi sul wc per insegnarle il modo corretto per fare i bisogni in modo tale da non urtare la sensibilità di un persona dall'animo gentile e puro come il tuo.. non ci avevo pensato sai? Hai proprio ragione, magari mi munisco anche di una frusta, se non la fa nel modo giusto la frusto un po', così evito a gente frustrata come te di risentirsene.
Tra l'altro non so nemmeno dove abiti, probabilmente manco li frequenti i miei posi, è solo per rompere il cazzo fine a se stesso.
Ops scusa, non è che ho urtato la tua sensibilità con tutte queste parolacce?

Sara Scavolini ha detto...

N.B.: Gli errori di battitura sono dovuti all'incazzatura.

Simona Cenni ha detto...

Ma chi è 'sta coatta??

sara ha detto...

Sara non ti rispondo nemmeno, ormai ho già spiegato il mio punto di vista ma ti faccio notare che mentre io ho sempre e solo criticato un comportamento quella maleducata e offensiva sei stata tu.
Simona sono solo una normale persona che pensa che cagare e pisciare in un lavandino pubblico non sia giusto e che ha il coraggio di dirlo a costo di prendersi della matta patita per l'igiene per questo.

Posta un commento