lunedì 27 giugno 2016

Down

Down in tutti i sensi.
Oggi sono giù, ma non perché sono demoralizzata o triste, mi sento solo tremendamente stanca.
Del tipo che prima sono andata in bagno e avrei voluto addormentarmi sulla tazza.
Non ne capisco il motivo, questa notte ho dormito quasi otto ore anche se ho avuto due sveglie brusche (le bimbe prima una poi l'altra).
Questo week end non è stato nemmeno particolarmente logorante, anzi, sabato mattina siamo stati a fare colazione al bar e poi nell'annesso parco giochi, poi al ritorno a casa papà aveva montato la piscinetta e abbiamo sguazzato come paperelle, sfuggendo l'afa mostruosa che ci attanagliava, poi la nanna (loro e nostra), poi dai nonni e noi ne abbiamo approfittato per una cena con amici e un giretto soli soletti.
Domenica altrettanto easy: prima al mare coi nonni e gli zii, tanti bagni, tanti giochi, tanti divertimenti, poi a casa per pranzo e di nuovo nanna collettiva.
Poi bagno e infine aperitivo: da non morire mai e al ritorno abbiamo pure organizzato la cena in giardino con sedie e tavolino a portata di bimbi.
Eppure niente, stamattina non mi trascino.

Down anche perché venerdì sono caduta con la bici con le bimbe. Doveva succedere, sono quelle cose che ti senti, sapevo che sarebbe successo appena ho messo i due seggiolini perché io sono una ciofeca per queste cose.
Insomma non ci siamo fatte nulle, la caduta era da ferma visto che arrivo poco e niente coi piedi, è bastato sbilanciarmi un attimo e puf, mi ha aiutato la vicina Fedi, c'erano tremila persone nei paraggi ma non si è mosso quasi nessuno. Tra l'altro la bici elettrica di per sé pesa quasi 20 kg, più due bimbe da 12 kg l'una, più il borsone.. ciaone!
Ricordo quando avevo la moto, una Monster della Ducati, finché ero in sella tutto bene, a parte il terrore di girare e tutto il resto, sempre perché appoggiavo solo un piede, appena mi dovevo fermare trac, ero per terra, immancabilmente.
Forse non ho una gran volontà, nel senso che appena vedo che qualcosa va giù, moto o bici, che sia, mi scanso e io rimango in piedi.

Ho provveduto ad abbassare il sedile, ora pedalo con le ginocchia alla gola, ma dovrei avere più stabilità, le bimbe han preso paura ma già il pomeriggio chiedevano di tornare in bici a fare un giro.
Oggi si replica al mare, sperando di non collassare, c'è anche la partita, confido ci sia poca gente..
Ah.. ero dimagrita due kg, ma ciao, il week end, il mojito alla liquirizia, gli spaghetti con le cozze, gli spaghetti con le vongole, hanno fatto la loro e mi ritrovo gonfia e con un kg in più addosso.

13 pensierini:

manu ha detto...

Anche il caldo butta giu'!
Avevi il monster!?!??!
Adoro!! lo aveva mio fratello ed ero e sono letteralmente innamorata di quella moto!

Anonimo ha detto...

Mi dispiace tanto per la caduta..........porca miseria e così complicato con due ti capisco!!!!per la dieta fregatene io punto sull'abbronzatura ieri con mia sorella ci siamo convinte che si con un po di abbronzatura.......si possono risolvere alcuni difettucci ahahhahaha

Sara Scavolini ha detto...

Manu: si ma praticamente l'ho tenuta 6 mesi, non faceva per me, avevo paura di salirci ed ogni fermata era veramente una caduta. L'ho usata per prendere la patente, ma l'ho venduta prima di prenderla. Poi l'ho presa con un'altra moto e mi sono trovata da Dio, ma poi ho scoperto di essere incinta perciò a parte la bici non ho altro al momento. :D
Anonimo: giusto! puntiamo sull'abbronzatura, del resto.. il nero sfina!

Nia ha detto...

Dai che passa, comunque weekend easy ma impegnativo, la stanchezza ci sta, anche perché con il caldo si dorme male.
Per la bici mi spiace, te l'ho detto, io non ci proverei neanche, troppa paura.

Sara Scavolini ha detto...

Nia: i nostri week end sono sempre molto frenetici, mio moroso ha la malattia di non sapersi riposare, ma questo è stato proprio tranquillo. Per la bici mi sono detta "o così o niente" perciò ho scelto così

GiorgiaLand ha detto...

Quando mi sento più stanca del solito per me la soluzione è integrare ferro e acido folico (già da piccola grandi punturoni...). Poi ho carenza di magnesio e potassio e quando i crampi mi distruggono mi faccio dei bomboni di magnesio... però ogni tanto prendo un ricostituente che trovo funzioni divinamente che si chiama natura mix (versione con ginseng). Davvero dopo 3 giorni vedo differenza ed è l'unico per cui spedo volentieri i soldi che costa. Le fialette le trovo più forti ma vanno bene anche le bustine che costano meno. Certo che una vacanza con tata aiuterebbe altrettanto...ma visto che non si può...
mamma per la caduta...però sei da ammirare a portarti le pupe da sola! davvero!

Sara Scavolini ha detto...

Brava Giorgia, infatti nei giorni in cui sto così integro con magnesio e potassio, qualche volta col multicentrum. Oggi riparto.
Il problema grosso non è portare le pupe è il ritorno! Sono stanca morta sia per il mare, sia per il fatto di correre dietro loro ma soprattutto per l'ansia e le arrabbiature del "andiamo?" "no" e poi piglia una e buttala sotto la doccia, col piede ferma l'altra che vuole uscire... uff, arrivo a casa e vorrei solo andare a dormire, mentre trovo mio moroso che si lamenta che ultimamente non si mangi niente in casa!
Come se due braccine non le avesse...

Anonimo ha detto...

Ma come mai non hai optato per il carrellino tipo croozer? Certo, costa un po', però se usi tanto la bici lo ammortizzi ed é certamente più sicuro... Io sono imbranata, infatti faccio un po' di fatica pure con un solo seggiolino! Se avessi avuto due gemelli, non avrei mai trovato il coraggio di andare con due seggiolini... :)

Sara Scavolini ha detto...

Anonimo: ho fatto un po' di conti.. siccome probabilmente mi tolgono il part-time ad ottobre, ho pensato che questa è l'ultima occasione e sfrutterei la bici con due pupe soltanto quest'estate. Allora ho pensato che come prima prova potevo fare con due seggiolini, se non ci sarei riuscita, il seggiolino dietro lo avrei lasciato per il futuro e avrei preso il carretto.
Adesso sono un po' indecisa, nel senso che finita la stagione, se mi tolgono il part-time, posso scordarmi anche la bici e i giretti, quindi poi il "problema" non si porrebbe più.

PuroNanoVergine ha detto...

Un buon inetgratore è Helvesana (costa però: 99 euro per 30 fiale. Va preso per 3 mesi).

Sara Scavolini ha detto...

Urca io mi limito a compresse effervescenti cagose!

GiorgiaLand ha detto...

prova a cercare il carrellino usato si shpok! ci sono un sacco di affari!

Sara Scavolini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento