venerdì 29 luglio 2016

Adesso posso dirvelo

Eh niente oggi posso dirvelo.
Ieri era il compleanno di mio moroso.
Dopo il regalo per l'anniversario mi aveva espressamente chiesto di non regalargli nulla a meno che non avesse trovato le scarpe da ginnastica che gli piacevano.
Allora ho iniziato ad organizzare, tramite facebook, un apericena a sorpresa a casa nostra.
Intanto vi racconto i retroscena non sempre piacevoli:
io al cellulare che mando inviti, dò disposizioni, rispondo alle domande, chiedo favori. Ho chiesto di comprare la torta come regalo ma non tutti gli invitati si conoscevano così, alle volte, facevo da tramite.
Non sapete le infamate che mi sono presa perché "sto sempre al cellulare".
Poi ovviamente questa settimana è stata super concitata perché dovevo iniziare a comprare gli ingredienti per la cena senza farmi accorgere, quindi già da lunedì mi sono messa in moto.
Arrivata al martedì con un po' di robe in dispensa, lui ha la bella idea di ficcarci il naso e inizia a dire che abbiamo mille di ogni cosa e che dovevamo smaltirla, tanto per farvi capire: il giorno seguente si è messo a mangiare il pane per tramezzini che avrei dovuto usare per fare il rotolo.
Da lì ho capito che l'impresa sarebbe stata ancor più complicata.
Ho iniziato a fare degli schemi:


Con gli invitati e un abbozzo di quel che avrei voluto preparare (infinite grazie a: GialloZafferano e Misya).
Dopo le cagate di cazzo sulla roba in dispensa, ho centellinato le robe da comprare e siccome ho deciso di cucinare mercoledì e giovedì, ho cercato di comprare cose per poi usarle immediatamente.
Questo significa che tutte le mie pause che solitamente passavo in relax a casa a guardare la tv (30 minuti), le passavo a fare corri e fuggi nel supermercato.
Alla fine lo schema decisivo è stato questo:

Martedì ho fatto la spesa per il mercoledì e mercoledì, prima che arrivassero i miei rinforzi (zia e mamma), sono riuscita a fare la pasta frolla per le crostate e ho buttato su per fare l'insalata di riso.
Insomma per farla breve, in due ore e mezzo ho preparato:
  • Crostata alla marmellata e granella di mandorle
  • Crostata "chiusa" alla Nutella e granella di mandorle (chiusa nel senso che per non fare seccare la cioccolata, l'ho ricoperta con dell'altra pasta frolla
  • Insalata fredda di riso e farro
  • Girelle di tramezzino (4 tonno, maio, carciofini, 4 stracchino e rucola, 4 maio, funghi e cotto, 4 maio e salame milano)
  • Due rotoli alla Nutella
Ah ovviamente, mia mamma e mia zia si alternavano tra le bimbe e l'aiuto in cucina.
I dolci li ho nascosti in fondo al forno che è in taverna. Il forno, come la lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice, è uno degli elettrodomestici tabù per mio moroso: sa vagamente che si trova lì, ma è ignaro dell'uso.
La roba da mettere in frigo, come l'insalata di riso da 1 kg e altre cose, le ho messe nel frigo di mia cognata: poretta.. le ho riempito tutti gli scomparti, visto che ci ho aggiunto pure delle cose che mi sarebbero servite per il giovedì.
Con l'avanzo della pasta frolla ho fatto dei biscottini buonissimi, lampati dalle bimbe, tanto che poi non hanno cenato e io sono crollata. Alle 21.15 dormivo sul divano e mio moroso ha mangiato da solo. Mi sono risvegliata intorno a mezzanotte e, sul divano, c'ero soltanto io e una bimba: che papà ingrato.. almeno io le porto su entrambe!
Giovedì ulteriore sessione di cucina. La torta l'ho demandata ai suoi amici.
I rinforzi consistevano in mio padre e mia madre. Quest'ultima si è occupata per lo più delle bimbe e di sedare gli attriti tra me e mio padre; mentre lui l'ho messo a fare bassa manovalanza ma è stata dura lo stesso.
  • Ha iniziato a tagliare i due meloni che sembrava stesse squarciando un cristiano, c'erano schizzi ovunque, poi ha tagliato il prosciutto e ha disposto sui vassoi; 
  • successivamente è passato a mettere la tovaglia di carta sui tavoli da esterno disponibili; 
  • a tagliare il cocomero; 
  • a riempire i bignè, 
  • a tagliare i tramezzini di ieri a girelle; 
  • preparare cracker con burro e salmone e burro e sardine e ad installare i festoni degli auguri (un grazie particolare a Eva, una delle invitate, che si è aggiunta a noi dalle 18 per dare una mano).
Tornata dal lavoro sono andata a ritirare la pizza prenotata e le ultime cose dimenticate precedentemente. 
Poi mi sono messa all'opera: 
  • ho fatto la mousse di prosciutto cotto e il patè di olive con il bimby; 
  • ho condito mozzarelle e pomodori per fare la caprese in stecco, 
  • ho fatto il rotolo di frittata al pesto con stracchino e salame, 
  • ho preparato la crema e montato la panna per il ripieno dei bigné, 
  • ho fatto la glassa al cioccolato, 
  • mi sono messa a fare i torciglioni di pasta sfoglia al pesto 
  • e gli stuzzichini di pasta sfoglia e wurstel.

Non ho fatto un cazzo di foto: fanculo!


Eravamo circa una ventina.. ah una piccola chicca. Le bevande le avevo messe nel frigo di sotto ma non potevo accenderlo perché mio moroso, nella pausa pranzo, si butta nel letto di sotto e il frigo si sarebbe sentito, così ho potuto accenderlo solo al ritorno dal lavoro di giovedì.

Alla fine della giornata ero sfatta e pensare che le bimbe, in qualche modo, me le hanno sempre trastullate altri, non paga di tutto questo, mio moroso mi ha ricordato che l'indomani (cioè oggi) saremo dovuti partire per il Furlo e così ho preparato une semi valigia.
Risultato: questa notte ho dormito 4 ore e 50 e col cazzo che recupererò nel week end, perché quando siamo fuori tocca fare tutto senza dormire, il più possibile, con un'ansia che levate!
Vi farò sapere... alloggeremo ad Urbania.. 

7 pensierini:

GiorgiaLand ha detto...

che brava!!!!
bellissima idea!!!
dai che piano piano si recupera ma vuoi mettere? ALmeno poi ha capito perchèla dispensa era colma?

Sara Scavolini ha detto...

Ah si poi l'ho infamato pubblicamente...
tra l'altro non veniva mai a casa, quindi mia cognata l'ha chiamato dicendo che il rubinetto della cucina perdeva!!
Lui è arrivato in tenuta da lavoro con una mega chiave e mica ha capito, solo quando ha visto il festone ha iniziato a capire...

manu ha detto...

Wow che brava e quanta roba! Ahhaaaahhhhaaa va sempre a finire così con le sorprese non guardano mai ma se compri qualcosa che non deve vedere taaac Buon compleanno al moroso! E buon we!

Anonimo ha detto...

Beh sei fantastica ho sempre una festa per il 12 da organizzare nn riesco mi prende a male è per la mia bimba.........ma vorrei godermi le ferie..........senza avere questa ansia da organizzazione!

kissfn.r ha detto...

che mi aiuti...............siamo un po lontane!!!

Eleonora ha detto...

Ti leggo in silenzio da un po'.
Sei una persona davvero straordinaria, al posto tuo sarei già scappata all'altro capo del mondo: due bimbe piccole, un compagno e dei genitori che scusami se te lo dico ma mi sembrano un po' troppo assorbiti dai propri cavoli, il lavoro.
E' sulle donne (e anche qualche uomo, va') come te che si regge questo mondo impazzito.

Un besito cara.

Sara Scavolini ha detto...

Manu: il mio ficca spesso il naso in dispensa, giusto per ricordarmi quanto io sia disordinata e quanto mi piaccia mandare a male le cose..
Anonimo: no io per le bimbe non mi azzardo a far da mangiare, tanto vanno solo di pizza :D
Eleonora: grazie infinitamente per le belle parole, mi consolano tanto.

Posta un commento