lunedì 16 novembre 2015

Calore invernale

Ieri ho avvertito l'inverno grazie alla nostra prima cena in compagnia in taverna col fuoco acceso.
Prima ho corso un po', ho voluto provare l'ebrezza dei 10 km, ma col camino acceso e col moroso che non si rilassa nemmeno se gli spari in fronte, non è stato semplice: il mio battito cardiaco altalenava su e giù.
Solo per un momento, fissando il fuoco, pensando ad altro, sono riuscita a correre sotto i 150 bpm, poi niente quattro incazzature ed ho sforato i 175.
Le bimbe si sono divertite tanto, sono state bravissime e sono riuscita a fare un patto di non belligeranza con Ilaria, mi sto impegnando tantissimo per cercare di capire quella bambina, ma in un modo o nell'altro, riesce a farmi impazzire.
Non so cosa sia andato storto con lei, ma vuole una cosa poi no, la rivuole, poi no, la porti via si mette a piangere e a fare da matti, che tra l'altro a me non impietosisce, quando inizia questa tiritera la faccio sfogare e non la cago. Il problema è quando lo fa che c'è anche suo padre (e credo lo sappia che sia un problema per me), perché lui inizia a dirmi che non ho cuore, che sono una merda, che la bambina piange... col risultato che mi girano ancor di più i coglioni e mi tocca andar contro a quel che ho fatto tutta la settimana: cercare di non assecondare i suoi capricci!
Ha bisogno di attenzioni, di conferme costante, di coccole, di sorrisi.. ieri è andata molto meglio, spero possa continuare così.
Ah.. altro esperimento.. ho messo il semipermanente cinese, ma questa volta ho aspettato che mi ricrescessero quasi per bene le unghie e poi non le ho bufferate.. non dovrebbe durare nulla, ma siamo già al terzo giorno e sembrano ancora ok.


0 pensierini:

Posta un commento