martedì 30 agosto 2016

Valigia, casa & co.

Non ero una di quelle che si faceva venire l'ansia per la valigia, anzi, buttavo dentro a più non posso senza nemmeno pensare troppo alla forma.
Adesso che ho due bimbe la valigia deve essere pensata e sensata e sono in crisi.
Per loro ho portato via di tutto, dalle canottiere estive, alle maglie di lana, dal giubbotto di jeans ai cappotti per la neve, ai costumini per la piscina.
Solo scrivendolo mi sento un'esagerata.
Per me tante t-shirt (anche di merda, tipo quelle che uso per correre), qualche Fred Perry e due maglie smanicate con la parvenza di elegante. Tre pantaloni corti comodi, tre jeans, due pile, due maglie di cotone, cambi, un 100g. e un giubbotto antivento antipioggia col pelo che se faccio la combo col 100 g diventa giubbotto pesante.
Stop.
Nessun vestito "elegante", nessuna scarpina carina, porterò via due paia di scarpe da ginnastica credo.
Mi manca ancora tutto l'essenziale: pannolini, salviette, biberon, bavaglini, giochi (visto che sembra piovi molto); inoltre con l'idea di portare le bici nel nuovo porta bici dobbiamo sobbarcarci anche di seggiolini (non possiamo lasciarli montati perché già di per se la bici pesa troppo), batterie, carica batterie e se ci sta il cestino, per non parlare del passeggino gemellare! 
Poi manca la valigia di mio moroso..
Ecco niente ansia a novanta.. ultimamente sbaglio sempre tutto, porto roba che poi non riesco ad abbinare, oppure mi ritrovo in un super ristorante con le adidas rosa, jeans e la maglietta del cinese con le tre principesse tatuate e niente, una volta ero bravissima, adesso non più.
La partenza sarà intorno alle 5, questo perché almeno per due o tre ore di viaggio le bimbe dormiranno e poi vediamo come procedere se fermarci ovunque siamo quando si svegliano e ripartire nel pomeriggio quando si riaddormenteranno, oppure se continuare il viaggio dopo la colazione.

Tra l'altro l'appartamento ha lavastoviglie personale e lavatrice e asciugatrice in comune quindi, potrei anche pensarci meglio per il vestiario, ma tempo e voglia sono sotto zero, ho il timore di dimenticare qualcosa anche se ho spulciato tutte le checklist in rete per la valigia!


7 pensierini:

Nia ha detto...

Che strada fate? Io l'ansia da valigie non ce l'ho mai avuta e continuo a non averla, anche se devo migliorare un po' perché torno sempre con parecchia roba pulita, che poi rilavo comunque

GiorgiaLand ha detto...

pensa che io ho preparato tutto anche per imbastire un minimo di casa, dal bagno alla cucina...da morire! Però ho un favoloso foglio excel che fatto una volta uso sempre (così per le mie vecchie trasferte). Facendo la valigia a mezzanotte per un volo alle 6 del mattino....dovevo essere attrezzata! Dai che andrà bene! Come dice mio Marito: basta non dimenticare la carta di credito e si risolve tutto! (salvo poi dimenticarla alla pompa di benzina alla partenza....meno male che avevo la mia!)

Sara Scavolini ha detto...

Nia: no se si ciao io la roba non usata o usata ma non sporca, non la lavo.. La strada bò? Penso autostrada poi usciamo a Trento
Giorgia: non ci credo... Pensa se la valigia la preparava tuo marito!

Anonimo ha detto...

certo qualcosa si scorda sempre io per esempio quest'anno ho scordato l'ombrellone primo autogrill e via 20 euro che palle!!!!le valigie le prepari da sola?io si e tutto il viaggio mio marito a ripetere "mi ha portato questo e quello" da ucciderlo proprio...................

manu ha detto...

Io sono negata con le valige. o meglio sarei bravissima se dovessi fare solo la mia infilo tutto dentro e chi c'è visto s'è visto...Invece il Tato insiste per fare una valigia in due e lì partono le sclerate, sempre le mie eh...così gli lascio tutto sul letto e ci pensa lui io penso a quella del piccolino al quale porto quasi tutto e stop e poi se si va in posti civilizzati se ho dimenticato qualcosa la compro!! ;) ha ragione il marito di Giorgia...peccato che la mia carta di credito all'estero faccia sempre un sacco di capricci ;)

PuroNanoVergine ha detto...

L'importante è non dimenticare le bimbe all'autogrill ;-)

Sara Scavolini ha detto...

Anonimo: le valigie delle bimbe le preparo da sola, ma prima io e moroso ci confrontiamo per capire se posso aver dimenticato qualcosa. Poi preparo la mia e, solitamente è sempre fatta male, poi invece mio moroso pensa alla sua (o mi prepara i vestiti da metter dentro oppure fa lui), ma le cose in comune mi terrorizzano es. deodorante, spazzola, asciugamani.. dimentico sempre qualcosa di vitale.
Manu: negata pure io.
PNV: come la coppia di egiziani che, vedendo il seggiolino vuoto, ha pensato che fosse con la macchina degli amici, ci vuole un bel coraggio. Ad ogni modo loro squacquerano talmente tanto, che se non sono in macchina, si sente un vuoto cosmico.

Posta un commento