lunedì 22 settembre 2014

La via crucis in Puglia

Finalmente le tanto desiderate ferie erano arrivate, si parte per la Puglia, prima settimana sul Gargano.
Arriviamo in questa splendida masseria "Le macine" con tutto a disposizione:

  • appartamentino con angolo cottura, bagno e due lettini per le bimbe
  • barbecue privato con attrezzatura per usufruirne
  • due mountain bike private con seggiolini per le bimbe
  • piscina con idromassaggio con lettini e ombrelloni riservati
  • zona relax
  • zona bimbi con accanto ping pong e biliardino per i grandi
  • spiaggia a pochi km con lettini e ombrellone riservati
insomma non ci mancava proprio niente.
Un po' di tempo brutto ma siamo riusciti a goderci mare e piscina lo stesso, fino a venerdì sera, con valigie pronte.
La mattina pioggia insistente, ad un certo punto abbiamo visto scendere anche la melma, fuggi fuggi a mettere le valigie in macchina, appena il tempo di fare due viaggi e la melma arrivava già alle cosce, l'appartamento un po' rialzato è stato comunque invaso dal fango.
Abbiamo caricato le bimbe in macchina per un'oretta, giusto il tempo per capire che fare.
Gli uomini hanno cercato di aprire il cancello e di liberarlo dai detriti, dopodiché quando ci hanno detto di attendere due ore, Marco ha trovato un appartamento pulito e  aperto e ci siamo messi là dentro in attesa.
Avevamo cibo solo per le bimbe ma, grazie a Dio, in poco tempo ci hanno dato il via libera per partire.
Saremmo dovuti andare una settimana in Salento, ma grazie anche no perché nel mentre, cioè nella settimana passata in Puglia le bimbe hanno preso dissenteria, febbre, infezione da stafilococco, Marco febbre e mal di gola, io febbre, mal di gola, pressione bassa e vertigini.
La settimana seguente era meglio passare a Lourdes ma abbiamo preferito le mura domestiche.
Io ho continuato a star male ed ho fatto anche una scappatina al pronto soccorso, le vertigini sono rientrate a parte se muovo la testa in posizioni tipo in basso o a destra, ma la pressione è sempre 80 su 60 (nonostante #olife).

0 pensierini:

Posta un commento