venerdì 18 novembre 2016

Varicella #2

Sono una mamma degenere, ma sono stata "istigata" per metà.
Giovedì, dopo la pipì mattutina di Sofia, vado per farle il bidè e mi dice che le fa male, ci dò poco peso e faccio più piano, lei insiste.
Vado a vedere e trovo una papula.
Sono quasi certa che è varicella e, siccome la pediatra mi disse di darle l'antivirale entro le 24 ore successive, ho fatto una foto ed ho chiesto conferma a lei.
Mi ha risposto che dalla foto non si capisce bene e che sarebbe per attendere altre 24 ore perché non le sembrava varicella.
Siccome dovevo portare la pupa all'asilo, le ho comunque dato l'antivirale e l'ho spedita all'asilo.
Mi è dispiaciuto un sacco anche se, alle volte, si fa fatica a fare diversamente: io avevo una visita in mattinata e Ilaria era da mia suocera, non so, ma io non riesco ancora organizzarmi a fronte di un imprevisto.
La fortuna è che mio moroso si sia sentito male: imbarazzo di stomaco e così ha deciso di tornarsene a casa e andare a prendere Sofia, in questo modo abbiamo potuto continuare la cura con l'antivirale.
Al mio ritorno aveva la febbre.
Oggi Sofia si è cosparsa di bugnetti ulteriori, ieri avevo temuto di aver sbagliato a non fidarmi della pediatra, ma poi mi sono detta che, una volta nella vita, devo fidarmi del mio istinto.
Ilaria lunedì tornerà all'asilo, ma per oggi ne ho spedita una da una nonna e l'altra dall'altra.

Altra cosa di cui vado molto fiera è il fatto di aver tolto il pannolino a Sofia, nonostante pure il moroso remasse contro. Per lui andava messo ancora per qualche mese.
Sofia questa notte mi ha dato ragione.
Si è addormentata sfinita tra le mie braccia alle 20, ero certa che non avrebbe trattenuto la pipì fino al mattino seguente, ma ho voluto darle fiducia e lasciarla senza pannolino.
Mi sono alzata due tre volte questa notte per controllare il letto e nulla, finché, alle 4.50 ha iniziato a chiamare il suo papino (ha capito che la mamma ama dormire) dicendogli che doveva fare la pipì.
Che soddisfazione!
Nonostante stesse male, con la febbre, ha comunque fatto il suo dovere da signorina.
Troppo fiera della mia pupa e del mio istinto ancora una volta!


14 pensierini:

IlMondoRotola ha detto...

Oh bravissime per il pannolino, e anche se le prossime due notti dovesse bagnarsi non vorrebbe dire che hai sbagliato, gli incidenti metteteli in conto e amen!
Buona guarigione per la varicella! Spero sia leggera anche per Sofia

manu ha detto...

Brava!!!E come dice il mondo rotola gli incidenti ci saranno e pazienza!!
Un bacione a Sofia e buon we anche se di varicella!!
Se non altro ti sei tolta il pensiero!

Sara Scavolini ha detto...

Per Sofia non so se sarebbe stata leggera, sono partita subito con l'antivirale su consiglio della pediatra il giorno. Mi ha detto che se non avessi agito tempestivamente le avrebbe presto pesante e sarebbe stata a casa anche fino ad un mese (se non avessi tutti i casini col lavoro e non dovessi fare affidamento esclusivo ai nonni, lo avrei evitato, ma così non me la sono sentita).
Metteremo in conto gli incidenti.. tipo questa notte ero stra-convinta di incappare nel primo!

Anonimo ha detto...

Complimenti! Ottima idea portare la bimba all'asilo con la varicella... l'importante è spedire la bimba all'asilo, chissenefrega degli altri

Nia ha detto...

Finalmente un po' di fiducia in te stessa. Brava. Vedrai che il resto vien da se. Un abbraccio alle piccole puntinate :(

GiorgiaLand ha detto...

Bravissima per il pannolino!!!
Segui sempre il tuo istinto...se proprio sbagli...almeno non ti incavoli per aver dato retta ad altri :-)
Io ascolto tutti e poi faccio sempre come credo meglio io. L'istinto ci ha salvati per migliaia di anni dall'estinzione...servirà a qualche cosa no?

:) ha detto...

Contagio di bambini sani a parte... Lo sai che se per caso un malato di varicella o di qualsiasi altra malattia infettiva incontra sulla sua strada un immunodepresso (tipo trapiantato o che fa chemioterapia) e lo contagia rischi di ammazzarlo? Complimenti. Ottima scelta. Segui sempre il tuo istinto che non sbagli mai. Un conto esser malati e non saperlo. Ma converrebbe pensare anche agli altri prima di mandare in giro per il mondo piccoli untori.

Sara Scavolini ha detto...

Premesso che la pediatra pure lei, non aveva riconosciuto la varicella. Premesso che appena la gemella l'ha presa (2 settimana fa) ho chiesto all'asilo se fosse il caso che mandassi l'altra visto che non aveva segni evidenti ma che era sicuramente contagiata e mi hanno risposto che finché non compaiono le pustole potevo portarla. Detto questo appena abbiamo rinvenuto fosse varicella, non è più stata portata all'asilo.
E, guarda caso, dopo averlo comunicato alle mamme dell'asilo, se ne sono fatte avanti altre 5 dicendo che pure i loro figli avevano la varicella da qualche giorno. Non è una scusante, ma se non altro, noto che non sono l'unica.
Magari poi i vari predicatori non vaccinano i loro figli perché tanto le malattie infettive non fanno nulla.

Mammaimperfettamaciprovo ha detto...

Trovo terrificante che tu non solo l'abbia mandata consapevolmente a scuola con la varicella (e non solo per gli altri bimbi, "giustamente" te ne freghi di loro, ma anche per lei, per il fastidio di una pustola e il rischio che gliene venissero fuori altre a scuola), ma anche che tu ne vada quasi fiera.

Elisabetta Pinna ha detto...

hhahah ma tu non stai bene però eh

Simona Cenni ha detto...

Chi parla senza cognizione di causa è meglio che prima provi ad avere dei figli. State zitte va là,che è meglio. Fate una figura migliore.

Sara Scavolini ha detto...

Fortuna che poi ci sono le mamme perfette che commentano solo quando devono dare addosso! Voi sì che siete le migliori!
Quando la pediatra mi ha detto che non si capiva e che secondo lei visto il posto in cui era uscita non pensava fosse varicella, dicendomi di attendere altre 24,dovendo lavorare e incastrare una visita e l'altra bambina a casa, non sono riuscita a fare altrimenti. Se ricapita magari chiamo voi super mamme scandalizzate che tutto fate e tutto riuscite a fare, magari mi risolvete la situazione con poco, visto che la mia povera e piccola mente non è riuscita a risolvere. Guardate un po' anche il vostro orto che dei moralismi mi sciacquo le palle

Ilaria Capurro ha detto...

Belin grande Sofia!!!fai bene ad essere orgogliosa di lei e di te stessa. (comunque io ho mandato Dani al nido appena guarito da un influenza intestinale. Proprio appena appena. Ma a volte non puoi fare diversamente)
Un abbraccione!!

Tienne ha detto...

L'istinto materno non sbaglia mai! E visto che ci hai azzeccato dovresti dargli retta un pò di più!
E' da un'ora che rido per il termine piccoli untori :) anche se trovo più terrificanti le mamme laureate in tuttologia che di sana pianta decidono di non vaccinare i propri figli.
Detto ciò, un salutone alla tua fragolina e complimenti per lo spannolinamento, ora ne avrai la metà in meno da cambiare :D

Posta un commento