venerdì 21 aprile 2017

Ponti e vacanze

Ridendo e scherzando siamo arrivati a metà aprile.
Questa settimana ho ripreso a lavorare mercoledì con grande fatica.
Pasqua l'abbiamo passata a casa dei miei, hanno fatto il mondo da mangiare, anche se poi gran parte della roba è rimasta lì.
Il lunedì di Pasqua, invece, ce lo siamo goduti con gli amici. Inizialmente avevamo in programma un aperitivo cena per il compleanno di mio zio ma, alla fine non se n'è fatto niente.
Le bimbe si sono divertite, avevano due amichette e la giornata è volata.
La sera sono rimaste a dormire dai suoceri e noi siamo andati allo "Street Füd" di Cattolica.
Martedì mattina, invece, ho lasciato le bimbe ai miei per andare a trovare un'amica che aveva partorito da poco.
E abbiamo mangiato tanto, troppo.. ho la pancia che sta lievitando e, a parte subire la cosa, non riesco a fare altrimenti perché, nonostante i buoni propositi, alle 21, quando posso iniziare a pensare di far qualcosa, questi muoiono.
Il 24 l'asilo sarà aperto, mentre io non lavorerò, mi stavo giusto pregustando un giretto nel nuovo H&M aperto a Pesaro, ma già stamattina mio moroso ha iniziato a far ipotesi per andarcene per quel ponte: voglia zero!
Io vorrei staccare e basta, prendere la bici e andarmi a fare un giro per il centro città. Per andare a spasso se ne può riparlare il primo maggio o addirittura dal 24 al 31 visto che andremo in Sardegna, che bisogno c'è di togliermi il gusto di avere una mezza giornata tutta per me?
Che palle!

1 pensierini:

Nia ha detto...

Ma no Sara! Imponiti se hai bisogno di staccare. Per i buoni propositi ti capisco :'(

Posta un commento