martedì 2 ottobre 2012

Aspettando le foto

In attesa che quel macinino di google drive carichi su le foto della Spagna dal mio pc di casa per poterle poi scaricare qui, vi do una notizia sensazionale: ingoiare sperma apporta gran benefici nella donna (e nell'uomo no?).
Insomma, addio serate in compagnia bevendo Moijto, Gin Lemon e Vodka, da oggi i long drink si fanno in casa e senza spese..
ecco...
Per chi ancora non lo sa, la semeterapia ha origini molto remote in oriente tra i Nipponi (mica stupidi, no?), mentre in occidente è totalmente sconosciuta.
Probabilmente perché le donne dell'occidente sono un po' più furbe, già mi immagino:
<Nippone donna> Caro oggi ho un po' di mal di testa e raffreddore, sarà l'influenza?
<Nippone uomo> Cara, se vuoi conosco io un rimedio..
.... sbrabam ... (rumore della tirata fuori dell'arnese dai pantaloni)
<Nippone uomo> Devi riuscire ad estrarre lo sciroppo, vedrai, quello è un toccasana
Poi vabbè sappiamo tutti che in oriente le donne, generalmente, sono al più un accessorio fastidioso, quindi anche probabilmente non era nemmeno possibile "rifiutare questo rimedio".
Tornando a questa notizia sensazionale, addirittura, i ricercatori (per far apprezzare di più la loro linfa vitale) e le ricercatrici orientali (per non fare la figura delle ingoia sperma) hanno per giunta trovato che le donne che regolarmente praticano la fellatio siano molto più longeve, probabilmente perché coloro le quali si rifiutavano venivano corcate di mazzate fino alla morte.
Addirittura c'è un aforisma attribuito ad Asclepio (Dio della medicina) che dice "una donna non può dichiararsi tale se non ha bevuto il seme del suo uomo".
Bene...
Viene addirittura paragonata alla pappa reale, visto che contiene magnesio, fruttosio, zinco, proteine e moltissimi oligoelementi, inoltre si ritiene essere antidepressivo, tonificante, immunostimolante ed ansiolitico.
Ma allora mi chiedo: con tutti i pervertiti che abbiamo in giro e con tutte le seghe che si consumano ogni giorno, il business del nuovo millennio sarebbe trovare un metodo di conservazione dello sperma, sarebbe una figata! E poi potremmo esportarlo in oriente..
Sicuramente quei furboni si inventerebbero che solo bevuto alla fonte è benefico.
Poi pensavo.. si può anche aromatizzare.. si ingozza un uomo di ananas e.. tac... dolce, lo si ingozza di asparagi e.. tac.. aspro e salato e via dicendo.
Una FI GA TA!
Non solo, ultimamente, sembrerebbe addirittura che bere sperma aiuti a concepire meglio e suggerisce a tutte le donne che non riescono a rimanere incinta di bere bere e  bere..
Certo come no, poi incinta ci rimani di sicuro se non trombi, come no...
Inoltre una volta gravide (merito dello spirito santo?) aiuterebbe ad alleviare la nausea.
Ma insomma donne, come abbiamo fatto fino ad ora? Felice drink a tutte!!!


Ed ora dopo la serie 1, 2 trash, ecco a voi alcuni commenti all'articolo ancora più trash, la prima è una certa Giulia che pratica la semeterapia da 2 anni associata ad una dieta particolare e attività psico-fisica e dice che prima della terapia ha tentato di rimanere incinta per 3 anni con scarsi risultati, mentre ingoiando sperma dopo 7 mesi è rimasta incinta.
Cara Giulia, forse non sai che chi soffre di ovaio policistico, facendo una dieta ipocalorica e perdendo anche solo il 5% del proprio peso corporeo ottiene benefici sulla resistenza insulinica, tolleranza al glucosio e sindrome metabolica, inoltre associandoci attività fisica aiuti a ridurre i livelli di androgeni nel sangue e diminuire la pressione del sangue e così.. taaaacc aumenti almeno del 50% la probabilità di rimanere incinta; ma se ti serve una buona scusa per non essere chiamata pompinara allora, per carità, fai pure..
Bè insomma, ecco cosa dice Giulia (con tanto di consigli):


La semeterapia consisteva, molto semplicemente, nel periodo di maggior fertilità, il rapporto è quello classico mentre nelle settimane precedenti e successive il rapporto è orale. Ho da sempre praticato la fellatio a mio marito, solo occasionalmente con leggera ingurgitazione e passare ad un'ingurgitazione completa e sistematica non è stato certo facile, insomma non è proprio come bere l'acqua che sgorga da una sorgente, ci vuole un po' di pratica per mettere a punto il sistema migliore.
Il medico mi ha consigliato di proseguire la terapia per tutto il periodo della gravidanza, avendo effetti benefici sul feto.
Alcuni consigli pratici:
1) anche se è più semplice, conviene evitare la raccolta in un bicchiere e di bere successivamente perché fa schifo e perché si perde un po'l'effetto benefico; conviene deglutirlo rapidamente, infatti va giù da sé, una volta imparato la tecnica, assecondando il ritmo dell'eiaculazione; in questo modo, l'ingurgitazione è sequenziale alla fellatio ed è legata all'eccitazione e ha maggiori effetti benefici
2) il partner deve essere assolutamente sano e pulito (altrimenti gli spermatozoi sono veicoli di infezioni)
3) evitare che il vostro partner assumi, nelle 24 ore precedenti l'ingurgitazione, alimenti o bevande che trasmettono un sapore sgradevole (vomitevole) allo sperma; quindi evitare: cavoli, cipolle, asparagi, sughi aromatizzati, liquori; preferibili cibi e bevande neutre: pane, pasta condita con olio extravergine di oliva, acqua.
4) il partenr accoglierà con grande entusiasmo la novità, ma ben presto si accorgerà di "essere stanco e di non aver voglia" ma dovete ricordargli che è una terapia e dovete smuoverlo dal divano.

Pure Lorenzo ci mette del suo, intervento provvidenziale direi..


Io da un pò di mesi metto lo sperma sulla caprese (bufala e ciliegino). Non bisogna utilizzare l'olio extravergine d'oliva, in quanto le "intcoloridrifure" in esso contenute inibiscono la coda degli spermatozoi.
E' un metodo infallibile per edulcorare talune pietanze.
Lo sperma sulla caprese è visibile, nonostante il bianco della mozzarella.
Tuttavia un trucchetto consiste nel mettere un pò di panna per imbrogliare il colore. Sinceramente non è un'ottima idea: una volta ho assaggiato quello di un mio amico, e il sapore amarostico è più che latente sulla mozzarella.
Ad ogni modo, provate se non ci credete.
Distinti saluti

Amen, direi...

0 pensierini:

Posta un commento