Resoconto #1

Sono passati pochissimi giorni dall'ultimo post ma di cose ne sono successe un sacco, la prima fra tutte è stata la brillante idea di prendere un gattino di quelli randagi fuori casa, mi dicevano "vedrai che è una bella cosa per loro"!
Il giorno seguente mi sono accorta che respirava malissimo e così l'ho portato dal veterinario e.. niente per farla breve aveva parassiti polmonari e, nonostante le cure e il ricovero, non accennava al miglioramento e alla fine il veterinario è stato costretto a sopprimerlo.
Speravamo di salvare una piccola vita e invece anche questa volta qualcosa dev'essere andato storto e così ho detto loro che era talmente malato che se ne sarebbe dovuto occupare il veterinario portandoselo a casa e adottandolo lui.
La vigilia di Natale, ho voluto rispettare la nostra tradizione, quindi prima di andare a dormire ho fatto preparare alle bimbe il latte e i biscotti per babbo Natale e la carota per le renne.
Infine, una volta addormentate, ho tirato fuori tutti i pacchi per lo scartamento della mattina di Natale.
La mattina di Natale manco a dirlo sono morta di un colpo, volevano giocare a tutto e subito, un'ansia della madonna, giochi sparpagliati ovunque, non riescono a prendersi le cose con calma.
Abbiamo pranzato in un bell'agriturismo con tutta la famiglia chiaramente la malinconia la si leggeva negli occhi, ma col fatto che abbiamo cambiato un po' l'abitudine, si può dire che il Natale è passato quasi indenne e le bimbe han voluto dormire dai nonni.
Poi finalmente, il giorno seguente siamo partite per Cesena dove sono stata ospitata da Rossella e Luca e ci siamo divertiti tantissimo con Diego e Diana e non abbiamo pensato a nulla.
A parte qualche inconveniente spiacevole, che proprio io non ho saputo come affrontare: Sofia che masticava (forse mangiava) tutto ciò che era di plastica (qualcosa non è stato più ritrovato) e Ilaria che ha sottratto 10 euro dal bancone della cucina raccontando di averli trovati per terra mentre andava al parco, possiamo dire che è stata un'esperienza da 10 e lode.
Io ne sono uscita mortificata perché entrambe continuavano a negare le cose e addirittura rimanevano offese ribellandosi.. Alle volte penso proprio che, in barba alla Montessori, due sculacciate ben assestate sarebbero la soluzione a tutto.
Al nostro ritorno, dopo aver dormito dai nonni, abbiamo avuto ospiti a pranzo e con loro siamo andati a fare un giro fino a Rimini prendendo il bus veloce da Riccione e poi i monopattini elettrici.
E' stata una bellissima giornata.
Oggi abbiamo fatto un giro al circolo col monopattino e adesso stiamo per andare da un amichetto di scuola.. l'importante è tenersi impegnati..
Altro scoglio sempre per Sofia è che è lenta a fare le cose, non ha voglia di fare i compiti, per colorare un foglio ci impiega due giorni, mentre sua sorella ha fatto 9 fogli in un giorno e mezzo, io sono sfinita e sto facendo il countdown all'inizio della scuola!


Commenti

  1. Povero micino.

    Per il comportamento delle bambine, mi viene da pensare che facciano così sì per attirare la tua attenzione, che come è ovvio è presa da tantissime altre cose, ma anche perché in qualche modo avvertono uno stato di "troppa calma apparente" dopo il trauma, quasi come se volessero portare anche te al punto di rottura in modo da guardarvi tutte e tre senza filtri, ciascuna con le sue crepe e i suoi dolori...
    Come se ti volessero dire "ok mamma, adesso vogliamo vedere come ti senti davvero, anche se ti farà stare male e ci farà paura, per affrontare questa cosa una volta per tutte, da pari a pari, e poi, pian piano, elaborarla".

    Magari è un pensiero stupido, ma quand'ero piccolo e avvertivo che mia madre ci stava tenendo qualcosa nascosto, un'ansia, una preoccupazione (non che voglia anche solo minimamente mettere i miei scazzi familiari a paragone di quanto state vivendo, sia chiaro), tendevo a reagire come Ilaria e Sofia... la esasperavo per farle vuotare il sacco, per così dire.

    Spero che la ripresa della scuola con la sua routine vi aiuti tutt'e tre a trovare un vostro equilibrio (e fai benissimo a insistere con le maestre che non riservino loro un trattamento speciale, farebbe loro del male).

    Vi abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'avevo mai vista così e onestamente mi ritrovo.. in effetti c'è stato un episodio in cui ci siamo messe a piangere tutte e tre e per le mie bimbe è stato come tirare un sospiro di sollievo "anche la mamma sta male"!

      Elimina
  2. Dai che è andato!
    Il comportamento delle bimbe credo che semplicemente faccia parte del ciclo della vita, sfifdare, regredire fare tutto cio' che è vietato e ovviamente negare negare negare anche davanti all'evidenza.
    Vi ammiro perché per tutti voi non dev'essere stato facile...
    Mi dispiace anche per il micio...Vi auguro un 2020 strepitoso e leggero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso ci vorrà un po' per riprendere la routine ma sicuramente andrà un po' meglio

      Elimina
  3. Sono rientrata oggi a sbirciare come stavano i miei amici di blog dopo una vita. Son rimasta sconvolta a leggere quello che vi è capitato.
    Mi sono letta i tuoi ultimi post e niente...posso solo dirti che, solo a immaginare cosa stai passando anche dovendo affrontare tutto con 2 figlie, se già avevo una grande stima di te ora... È alle stelle proprio.
    Un mega abbraccio

    Spippoli (ila)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ila, hai visto? Chi si immaginava di vivere un fine 2019 così terribile.. Grazie mille per la stima e speriamo che il 2020 vada meglio, se non altro le bimbe se lo meritano di brutto

      Elimina
    2. Le bimbe sicuramente, ma anche te altrettanto fortemente. Se nei vostri viaggi volete passare da ste parti in qualche modo vi si ospita stravolentieri. Un abbraccione!!

      Elimina
  4. Portale al canile o al gattile e scegliete un piccolino da portare a casa, io ho iniziato così a "salvarmi" dopo la morte del mio papà (per quanto abbia un'età diversa dalla loro), ne avevo parlato qui https://www.nonpuoesserevero.it/2019/08/andare-in-canile-prendere-un-cane-e-la.html
    E se può servire, scrivimi, per qualsiasi cosa, fosse solo per due chiacchiere.
    Un abbraccio grande grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, direi che per un po' ci accontentiamo dei tre gatti fuori casa. Ho intenzione di riprendere a "viaggiare" con le bimbe come eravamo abituati prima e un animale domestico sarebbe un impedimento. Terrò il cane dei miei (che poi era il mio) quando vanno in vacanza, faremo quest'esperienza.. di certo so che le mie figlie non avranno una gran voglia di occuparsene.
      Intanto grazie mille Gilda per tutto il supporto!

      Elimina
  5. Ciao Sara.come stai?
    Ti penso ogni giorno e mi affaccio qui spesso per vedere come va,come sta andando e stai cercando di far andare avanti la solita routine dopo questa batosta....
    Un abbraccio forte a te e alle piccole.Forza!marina

    RispondiElimina

Posta un commento